Cosa Vedere a Lisbona in 5 Giorni: Guida e Itinerario Perfetto

Vuoi un itinerario per Lisbona di 5 giorni? In questo articolo trovi una guida completa, con tanto di itinerario giorno per giorno, consigli, biglietti e info utili.

Cerchi info su cosa vedere a Lisbona in 5 giorni?

Dopo aver vissuto nella pittoresca capitale lusitana ed essere tornato più volte durante gli anni, in questo articolo ho deciso di condividere con te:

  • un itinerario di 5 giorni a Lisbona (dettagliato e suddiviso per giorni)
  • biglietti, orari e ubicazione di ogni attrazione.
  • curiosità e consigli sulla visita delle diverse attrazioni trattate

E tanto altro! Sei pronta/o? Iniziamo!

Giorno 1: Baixa e Alfama

Il primo giorni di questo itinerario di 5 giorni a Lisbona è dedicato alla visita dei due quartieri più celebri del centro storico.

Il quartiere Baixa, famoso per essere stato completamente ricostruito dopo il terribile sisma che devastò Lisbona nel 1755.

E l’Alfama, un pittoresco quartiere situato su una collina dominata dall’antico castello moresco di São Jorge. Oggi famoso come il quartiere del fado, il celebre musicale nato a Lisbona, e considerato dall’UNESCO patrimonio intangibile dell’umanità.

Ecco una mappa e una lista di cosa vedremo oggi:

  • Praca do Comércio
  • Arco da Rua Augusta
  • Rua Augusta
  • Elevador de Santa Justa
  • Convento do Carmo
  • Praça Dom Pedro IV
  • Tram 28
  • Castello di São Jorge
  • Miradouro de Santa Luzia

Inizia la tua esplorazione a Praca do Comércio e visita il Lisboa Story Center

Praca do Comercio, da vedere a Lisbona in 5 giorni

Iniziamo il nostro itinerario nella piazza più famosa della città. Praça do Comércio, uno dei luoghi più fotografati di Lisbona, e simbolo della rinascita dopo il terribile terremoto del 1755.

La piazza sorge dove un tempo si ergeva il Palazzo Riberia, completamente raso al suolo durante il sisma.

Cosa vedere a Praça do Comércio?

Al centro della piazza trovi una interessante statua equestre in bronzo che rappresenta Re Giuseppe I, che si salvò miracolosamente dal terremoto.

Curiosità: da quel momento in poi, il re in carica, Giuseppe I, non visse mai più sotto un tetto di pietra ma passò il resto della sua vita in capanne e tende di lusso nei pressi del Palacio Ajuda.

Oltre a questo puoi ammirare i palazzi di colore giallo che circondano la piazza, furono uno dei primi esempi al mondo di architettura antisismica.

Sempre nella piazza trovi il Lisboa Story Center, un interessantissimo museo interattivo che narra la storia della città in una esperienza incredibilmente immersiva. Consiglio vivamente la visita.

  • Biglietti: la visita della piazza è ovviamente gratuita, il biglietto per il Lisboa Story Center costa 6,50€ con l’audioguida in italiano. Puoi acquistarlo online presso questo rivenditore ufficiale.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.
  • Dove si trova: Si trova in Piazza del Commercio. Posizione su Maps

Ammira il monumentale Arco da Rua Augusta

Arco da Rua Augusta, in un itinerario di 5 giorni a Lisbona

Hai notato l’enorme arco che sovrasta la piazza? Quello è il celebre Arco da Rua Augusta.

Venne costruito durante l’edificazione della piazza e con le sue statue e sculture, vuole simboleggiare la rinascita di Lisbona, nonostante il terribile evento che ne segnò per sempre la storia.

Consiglio: non limitarti ad osservare l’arco (che è comunque bellissimo!) ma salì sulla terrazza panoramica, che ti regalerà una delle viste più belle e suggestive di tutta Lisbona. Il biglietto costa pochi euro e ne vale la pena.

Prendi un caffé in Rua Augusta

Ne hai avuto abbastanza della vista spettacolare sulla piazza e sul fiume Tago? Bene, allora attraversa la Rua Augusta, la via commerciale più importante di Lisbona.

La zona è piena di posti in cui fare shopping, acquistare qualche souvenir e fare una pausa per gustarti un buon caffè portoghese (ok non è buono come il nostro ma è uno dei più buoni che ho assaggiato in Europa!).

Se oltre al caffè vuoi fare un brunch o semplicemente stuzzicare qualcosa, ti consiglio di andare da Frutaria Cafe oppure da Nicolau Lisboa.

Prendi lo storico Elevador de Santa Justa

Elevador de Santa Justa, 5 giorni a Lisbona

La nostra prossima tappa è l’Elevador de Santa Justa e si trova a pochi passi dalla Rua Augusta (in una parallela).

L’Elevador è un ascensore panoramico, che fu costruito ben oltre 100 anni fa! Ed è tutt’oggi in funzione. Una vera e propria opera d’arte dell’ingegneria del ‘900. L’esterno è decorato con archi neogotici e motivi in acciaio e ferro battuto.

Una volta sopra troverai una bellissima terrazza panoramica a circa 45 metri di altezza.

Il biglietto per questo ascensore costa quasi 6€ (che sono tanti!), ed è invece gratis con la Lisbona Card (che puoi acquistare cliccando qui)

Emozionati davanti alla decadente bellezza del Convento do Carmo

Convento do Carmo, Itinerario Lisbona 5 giorni

A pochi passi dalla terrazza panoramica dell’Elevador de Santa Justa, troverai una delle attrazioni più affascinanti di Lisbona.

Il Convento do Carmo, conosciuto anche come la Chiesa senza Tetto di Lisbona. Si tratta della più grande testimonianza giunta a noi, della distruzione provocata dal terremoto del 1755.

Oggi di questa chiesa rimangono in piedi solo le arcate e i muri, oltre alla struttura esterna. Mentre il tetto è completamente crollato. Cosa che crea un’atmosfera surreale e allo stesso tempo incredibilmente romantica.

Oltre al convento, puoi visitare anche (a pochi euro) il museo archeologico.

  • Biglietti: il biglietto per il museo archeologico costa 5€. L’accesso al convento è gratuito.
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Largo do Carmo. Posizione su Maps

Pranza nelle vicinanze di Praça Dom Pedro IV

Praça Dom Pedro IV

Dopo di che dirigiti verso Praça Dom Pedro, che si trova a circa 7 minuti di camminata dal convento. Dedicata a Pedro IV, imperatore del Brasile e 28esimo re del Portogallo.

La piazza è conosciuta anche come Piazza del Rossio, la zona è ricca di ristoranti e café in cui mangiare un boccone e fare una breve pausa prima di continuare il nostro itinerario di 5 giorni a Lisbona.

Cosa vedere nella Piazza del Rossio?

  • Al centro trovi una monumentale statua dedicata a Dom Pedro, conosciuto anche come il Re Soldato.
  • Teatro D. Maria II: considerato come il più importante teatro di Lisbona.
  • Café Nicola: uno storico ristorante (in cui sinceramente non ti consiglio di mangiare perché è molto turistico).
  • Stazione del Rossio: una delle stazioni più importanti e trafficate di Lisbona. La sua monumentale facciata risale al 1887. La stazione è ben collegata con il resto della regione, e ti permetterà di prendere il treno diretto verso Sintra (che visiteremo nel giorno 5).

Dove si trova la piazza? Ecco la posizione su Maps

Prendi il Tram 28

Salire sul Tram 28, tra le cose da fare a Lisbona in 5 giorni

E adesso una delle attrazioni più iconiche di Lisbona. Il Tram 28!

Un tram vintage risalente all’inizi del secolo scorso e che ad oggi è in funzione.

Ma perché questo tram è così famoso?

La sua celebrità è data dall’incredibile percorso che il mezzo pubblico compie mentre attraversa alcuni dei quartieri più importanti di Lisbona.

Il tutto condito da vertiginose discese, panorami mozzafiato, e stradine talmente strette che potrai toccare gli edifici (non scherzo!). Il Tram 28, è una vera e propria esperienza.

Dove prendere il celebre tram? Il mezzo di trasporto fa capolinea prezzo la piazza Martim Moniz.

Posizione su Maps

Visita il Castello di São Jorge

Castello di São Jorge, da vedere a Lisbona in 5 giorni

Con il tram 28 puoi decidere di compiere tutto il tragitto da Martim Moniz a Campo Ourique, in tal caso non scendere a Campo Ourique, ma resta sul tram per tornare nel quartiere Alfama. Oppure puoi compiere un tratto, quello che va da Martim Moniz e attraversa l’Alfama (è un tratto breve).

La nostra prossima tappa è il Castello di São Jorge, una delle attrazioni più importanti e visitate della città.

Pensa che le prime fortificazioni di questo castello risalgono al I secolo a.c., anche se è solo dopo l’arrivo degli arabi, che viene creata la cinta muraria e il castello.

Purtroppo dopo la riconquista il castello cadde in malora e andò parzialmente in rovina. Cosa che peggiorò ulteriormente per via del terremoto del 1755. Circa 40 anni fa, venne avviata una importante opera di restaurazione, ed è solo grazie a questo che il castello è tutt’oggi visitabile.

Le cose da vedere all’interno sono tante, ne parlo in maniera più approfondita in questo mio articolo: Cosa vedere nel Castello di São Jorge

Ammira Lisbona in tutta la sua bellezza dal Miradouro de Santa Luzia

Miradouro de Santa Luzia

Dopo la visita al Castello, ti consiglio di dirigerti al vicino Miradouro de Santa Luzia, la terrazza panoramica più famosa di Lisbona. Perché è famosa?

Innanzitutto per la vista spettacolare sull’Alfama, sul resto del centro storico e sul fiume Tago. E poi per la sua atmosfera romantica.

Il Miradouro de Santa Luzia è inoltre decorato da tantissimi azulejos (piastrelle in ceramica, decorate a mano). Nella parte sud troverai 2 scene rappresentate negli azulejos.

Una che raffigura la Piazza del Commercio prima del terremoto. E una che rappresenta la battaglia tra cristiani e mori per la riconquista di Lisbona.

Giorno 2: Chiado e Bairro Alto

In questo secondo giorno a Lisbona visiteremo altri 2 quartieri del centro. Il quartiere Chiado, elegante, e intriso di storia, specialmente quella legata ai grandi intellettuali portoghesi dei secoli passati.

E il quartiere del Bairro Alto, uno dei pochi che non venne completamente distrutto dal terremoto del 1755, oggi famoso per essere un quartiere artistico, ricco di atelier, gallerie e una delle principali zone della vita notturna della capitale.

Ecco una mappa delle attrazioni che visiteremo oggi:

  • Museu do Chiado
  • Praça Luis de Camões
  • Rua Garrett
  • A Brasileira
  • Miradouro São Pedro de Alcantara
  • Chiesa di San Rocco
  • Serata nei locali del Bairro Alto

Visita il Museo do Chiado

Iniziamo questo secondo giorno con la visita a uno dei musei di arte contemporanea più importanti del paese. Il Museo do Chiado viene fondato nel 1911, in quella che una volta era la sede del Convento de São Francisco.

Cosa vedere nel museo?

La galleria negli ultimi anni è stata profondamente modernizzata, oggi conta con tantissime installazioni multimediali, e una fantastica collezione permanente di opere che vanno dal 1800 al secolo scorso.

All’interno, troverai spesso anche interessanti mostre contemporanee di artisti portoghesi.

  • Biglietti: ingresso gratuito.
  • Orari: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14.00 alle 18:00.
  • Dove si trova: R. Serpa Pinto 4. Posizione su Maps

Fai una piccola pausa di Praça Luis de Camões

A pochi passi dal museo troviamo la piazza dedicata a Luìs de Camões. considerato come il poeta portoghese più importante di sempre.

Al centro dell’elegante piazza si erge una statua a lui dedicata. La piazza è ricca di bar e negozi se vuoi fare una pausa o dedicarti a un pò di shopping.

Curiosità: Il 25 aprile del 1974, i portoghesi si sono riuniti in questa piazza per festeggiare l’indipendenza dopo la caduta del dittatore Marcelo Caetano.

Fai shopping nei dintorni di Rua Garrett

Rua Garrett

E adesso dirigiti verso la via dello shopping più famosa dell’elegante quartiere del Chiado. Alcuni dei negozi in cui ti consiglio di andare sono:

  • Livraria Beltrand: sei un appassionato di libri? Visita la libreria più antica al mondo. La libreria è letteralmente enorme, con scaffali e mobilio molto antichi e un’atmosfera che riporto indietro di due secoli. All’interno trovi anche un caffè in cui fare una pausa. Posizione su Maps
  • A Vida Portuguesa: uno dei negozi di souvenir più importanti e forniti di Lisbona (non è ubicata proprio in rua Garrett). All’interno trovi praticamente di tutto. Dal vino, alle piastrelle colorate tipiche del Portogallo. Posizione su Maps
  • Cork & Co: un negozio che vende artigianato e accessori in sughero. Si tratta di uno dei prodotti tipici del Portogallo. I prezzi sono mediamente bassi e puoi portarti a casa un portafogli o una borsa di ottima fattura! Posizione su Maps

Prendi un caffè presso A Brasileira

Sempre in rua Garrett è ubicata la caffetteria più antica di Lisbona. A Brasileira.

In questo locale si sono riuniti alcuni dei più importanti letterati e intellettuali del secolo scorso. Ed era particolarmente amato da Fernando Pessoa, che ogni mattina veniva a prendervi il caffè.

Non a caso, oggi, proprio davanti al bar sorge una statua di Pessoa seduto a uno dei tavoli.

Ammira tutta da Lisbona dal Miradouro São Pedro de Alcantara

Miradouro São Pedro de Alcantara, Lisbona

Bene, finisce qui la nostra visita nel quartiere Chiado, la prossima tappa si trova nel Bairro Alto, un quartiere situato in cima a una delle sette colline che caratterizzano Lisbona.

Per raggiungere il Miradouro São Pedro de Alcantara puoi prendere la funicolare “Elevador da Gloria”, oppure farti una bella camminata in salita.

La terrazza in questione è considerata una delle più affascinanti e romantiche di tutta Lisbona. Ti permette di avere una vista unica sulla città e sulla collina dove sorge il Castello de São Jorge.

Visita la chiesa di San Rocco

Pronta/o per la prossima tappa? Dirigiti verso la Igreja de São Roque, uno dei pochi edifici che rimase intanto durante il terribile sisma del 1755.

La chiesa risale al 1570 e vale la pena visitarla perché anche se all’esterno sembra molto semplice, quasi anonima.

Gli interni sono riccamente decorati in stile barocco, con intagli di legno dorato, azulejos e marmi pregiati.

  • Biglietti: ingresso gratuito per la chiesa, 2,5€ per il museo.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Largo Trindade Coelho. Posizione su Maps

Passa la serata nel Bairro Alto

Bairro Alto

Il Bairro Alto è famoso per essere il quartiere della vita notturna di Lisbona. Questa zona infatti cambia totalmente faccia dopo le 18:00, si popola di giovani (e meno giovani), aprono i suoi bar che riempiono le strette vie, e in poche ore il quartiere brulica di vita. Con gente che parla, canta e beve per le strade.

Se vuoi staccare un attimo dalla parte “culturale” di questo itinerario, puoi passare una serata divertente nel Bairro Alto.

Vuoi saperne di più sulla vita notturna? Ne ho parlato in maniera approfondita in un articolo, eccolo: Guida alla vita notturna di Lisbona

Giorno 3: Belém

Il terzo giorno lo dedichiamo a uno dei quartieri più affascinanti di Lisbona. Il quartiere di Belém, famoso per essere la zona da cui partirono alcune delle spedizioni più importanti della storia.

Proprio da Belém inizio il viaggio di Vasco da Gama, che permise al Portogallo di accaparrarsi una via alternativa per raggiungere e commerciale con le indie.

Gran parte delle attrazioni di questo quartiere sono nate durante (o celebrano) l’Era delle Scoperte.

Ecco una mappa delle attrazioni che vedremo oggi:

  • La Torre di Belém
  • Monumento alle Scoperte
  • Museo Berardo
  • Monastero dos Jerónimos
  • Pastéis de Belém

La Torre di Belém

Vista dalla Torre di Belem

Iniziamo il nostro tour di Belém con la visita all’attrazione più famosa del quartiere. L’iconica Torre di Belém. Che insieme al Mosteiro dos Jeronimos, testimonia l’epoca d’oro vissuta dal Portogallo durante l’Era delle Scoperte.

La Torre venne costruita da Manuel I, su desiderio del padre. La sua funzione iniziale era quella di torre difensiva. Successivamente venne trasformata in una prigione politica, durante il dominio spagnolo.

Torre di Belém, da vedere a Lisbona in 5 giorni

La torre è incredibile, specialmente da fuori. La visita all’interno non è obbligatoria, ma visto che si tratta di un itinerario di 5 giorni, e hai tempo, ti consiglio di visitare anche gli interni.

Sopra troverai una bellissima terrazza panoramica da cui potrai ammirare la città e l’estuario del Tago.

Il Monumento alle Scoperte

Padrão dos Descobrimentos, da vedere in un itinerario di 5 giorni a Lisbona

Risali il lungofiume verso Lisbona, avrai modo di passeggiare nelle suggestive Docas che costeggiano il fiume. Nel tuo percorso potrai ammirare anche l’antico faro di Lisbona.

La nostra prossima tappa è il Monumento alle Scoperte, conosciuto con il nome di Padrão dos Descobrimentos. L’opera raffigura una caravella portoghese, guidata da Enrico il Navigatore e alcuni dei personaggi più illustri della storia nazionale.

Venne costruita per celebrare i 500 anni dalla morte di Enrico il Navigatore. Colui che con la conquista delle Isole Azzorre e di Capo Verde, diede vita all’impero coloniale portoghese.

Oltre ad ammirare il monumento da fuori (che è enorme), puoi anche salire in cima sulla terrazza panoramica, e partecipare a uno spettacolo che si svolge all’interno.

  • Biglietti: per la visita (non obbligatoria) puoi acquistare il biglietto a 6€ per gli adulti, 3€ per i ragazzi da 13 a 18 anni e gratis per i bambini.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00. Ultimo accesso alle 17:30.
  • Ubicazione: Av. Brasília 1400-038. Posizione su Maps

Museo Berardo

Museo Berardo, Lisbona

A pochi passi dal monumento, all’interno del Centro Cultural de Belém, è ubicato il Museo della fondazione Berardo. Un museo creato grazie all’opera del magnate portoghese José Berardo, che nel corso della sua vita ha raccolto opere d’arte per un valore totale superiore agli 800 milioni di euro.

Il museo è incentrato sull’arte moderna e su quella contemporanea. E ospita opere di artisti del calibro di Andy Warhol, Marcel Duchamp e Picasso. Una delle opere più importanti ospitate dal museo è il quadro Femme dans un Fauteuil di Picasso.

Il Monastero dos Jeronimos

Mosteiro dos Jeronimos

Davanti al centro culturale noterai la presenza di un bellissimo giardino sovrastato da un monumentale monastero in stile manuelino. Si tratta del Mosteiro dos Jeronimos, considerato come uno dei monasteri più belli mai realizzati in Portogallo. Tanto da diventare patrimonio dell’umanità UNESCO.

Questo stupendo monastero nasce nello stesso periodo della Torre di Belém anche se i lavori durarono circa 100 anni.

Il Monastero venne costruito per celebrare la sensazionale scoperta di Vasco da Gama, di una via alternativa per le indie. Scoperte che cambierà per sempre la storia dell’Europa di quei tempi.

Cosa vedere nel Monastero dos Jeronimos?

  • Il chiostro è uno dei più belli che mi è capitato di vedere in Portogallo.
  • L’elaborato portale d’ingresso, creato da Nicolau Chanterenne nel 1517.
  • La Chiesa di Santa Maria di Belém, dove sono custodite le spoglie del poeta Luís Vaz de Camões, nonché dell’esploratore Vasco de Gama.
  • I due musei situati in un’ala al di fuori del monastero, di cui il più interessante è il Museu da Marinha, dedicato alla storia della marina portoghese, dalla nascita grazie ad Enrico il Navigatore, ai giorni nostri.

Ecco altre info utili sul monastero:

Pastéis de Belém

Pasteis de Belém

Sai qual è il dolce più famoso del Portogallo? I pasteis de nata. Deliziose crostatine alla crema, leggermente croccanti fuori, decorata con una spolverata di cannella e zucchero a velo, e ripiene di gustosa crema pasticciera.

Secondo la leggenda il dolce nacque nel vicino monastero, e i monaci passarono la ricetta alla pasticceria più antica della città. Pastéis de Belém. Che è la nostra ultima tappa di questa interessante giornata nel quartiere.

La pasticceria serve dolci dal 1837, molto probabilmente troverai una fila e dovrai attendere 15-20 minuti prima di essere servito, ma ne vale assolutamente la pena.

Giorno 4: Parque das Nações, e Cais do Sodré

Il quarto giorno è dedicato al quartiere futuristico di Parque das Nações. Una zona a nord-est da Lisbona che venne completamente trasformata per l’Expo del ’98, in quella che per i tempi fu l’opera urbanistica più imponente in Europa.

Colpisce il fatto che il quartiere è completamente diverso da qualsiasi altra zona di Lisbona, ma allo stesso tempo, la zona ha saputo conciliare l’illustre passato del Portogallo, con il suo futuro.

Ecco una mappa di cosa vedremo oggi:

  • stazione Oriente
  • Oceanàrio de Lisboa
  • Centro Commerciale Vasco da Gama
  • Pavilhão do Conhecimento
  • Teleferico
  • Rua Nova do Carvalho (Cais do Sodré)

Stazione Oriente

Stazione Oriente, Lisbona

La prima attrazione che incontrerai durante la tua visita a Parque das Nacoes è la stazione Oriente, che sarà la stazione in cui approderai al tuo arrivo.

L’opera venne progettata dal celebre architetto Santiago Calatrava in occasione dell’Expo 98. Vale la pena soffermarsi sulla stazione perché è ricca di opere azulejos dipinti da importanti artisti contemporanei.

Oltre a questo la stazione segue lo stile architettonico futuristico di tutto il quartiere, ed è un vero e proprio spettacolo per gli occhi.

Per raggiungere la stazione dal centro bisogna prima prendere la linea verde, scendere ad Alameda, cambiare con la linea rossa in direzione aeroporto e scendere a Oriente.

Visita l’Oceanàrio di Lisbona

Oceanario di Lisbona

Lisbona ospita il secondo acquario più grande in Europa. L’Oceanàrio de Lisboa. L’acquario venne inaugurato nel 1998 in vista dell’Expo di quell’anno. L’opera è costata alla città ben 60 milioni di dollari ed è composta da 5 enormi vasche, di cui la centrale è la più grande.

L’acquario di Lisbona è unico in Europa, per via del fatto che ospita le specie di ben 5 oceani. Infatti ogni vasca riproduce l’habitat di un determinato oceano. All’interno nuotano ben 8000 diverse specie marine, tra pesci, mammiferi, anfibi, piante e alghe.

Una tappa imperdibile, specialmente per chi visita la città con i bambini.

Visita il centro de Vasco da Gama

centro de Vasco da Gama

La nostra prossima tappa è l’enorme centro commerciale Vasco da Gama, che è uno dei più grandi di tutto il Portogallo.

All’interno trovi circa 150 negozi, ristoranti, e locali con terrazza panoramica e vista spettacolare sul fiume Tago e sul lungofiume.

Un ottimo spot per mangiare un boccone e per fare un po’ di shopping prima di continuare il nostro itinerario di 5 giorni a Lisbona.

Pavilhão do Conhecimento

Sei a Lisbona con i bambini? allora ti consiglio di inserire nell’itinerario anche il Pavilhão do Conhecimento, un importante museo delle scienze nato nel 1998, in occasione dell’Expo.

Il museo oltre ad ospitare interessanti pannelli interattivi e multi-lingua, presenta tantissimi giochi con cui i bambini si divertiranno un mondo. Si tratta più di un parco giochi immersivo che di un museo!

  • Biglietti: adulti 11€, bambini da 3 a 11 anni 8€, ragazzi da 12 a 17 anni 9€.
  • Orario: dal martedì alla domenica a partire dalle 10:00 fino alle 18:00, tranne sabato e domenica che l’orario di chiusura è alle 19:00.
  • Ubicazione: Largo José Mariano Gago nº1. Posizione su Maps

Sali sul Teleferico

Teleferico, tra le cose da fare a Lisbona in 5 giorni

Si tratta delle cabine della funivia che collegano l’Oceanario de Lisboa alla Torre Vasco da Gama. Il percorso che dura circa 10 minuti, ti permetterà di ammirare dall’alto la spettacolare e futuristica architettura del quartiere Parque das Nacoes.

  • Biglietto: Il biglietto andata e ritorno costa 9€ per gli adulti e 6€ per i bambini.
  • Orario: tutti i giorni dalle 11:00 alle 19:00.
  • Ubicazione: Estação Norte, Passeio das Tágides. Posizione su Maps

Passa la serata a Cais do Sodré

Pink Street, Lisbona in 5 giorni

Dopo un’intensa giornata all’insegna del quartiere futuristico di Parque das Nações, la nostra ultima tappa della giornata è Cais do Sodré, un’altra importante zona conosciuta per la vita notturna.

Il quartiere si trova subito sotto il Bairro Alto, sul lungo fiume. La zona più famosa di Cais do Sodré è Pink Street.

Una strada completamente rosa, che in passato era famosa per essere una zona malfamata, con spaccio, prostitute e bordelli.

Nel 2011 il comune ha deciso di trasformare il quartiere in un’attrazione. Oggi è una delle zone a più alta concentrazione di locali, bar, e ristoranti. Alcuni tra l’altro a tema “erotico” o situati in un ex bordello.

Giorno 5: Sintra

Il nostro ultimo giorno è dedicato alla visita dei dintorni di Lisbona. In particolare visiteremo la località più popolare della regione, Sintra.

Un borgo che sembra uscito da una libro di fiabe per bambini. Con castelli super colorati, tanto verde e panorami mozzafiato.

Come raggiungere Sintra da Lisbona?

Il modo migliore per arrivare a Sintra da Lisbona è prendere il treno diretto che parte dalla stazione del Rossio (Praça Dom Pedro IV). Trovi un treno ogni 30 minuti e la percorrenza è di circa 1 ora. Il costo è di 2,30€ a persona.

Detto questo, ecco una mappa delle le attrazioni da visitare a Sintra:

  • Palacio da Pena e il suo enorme parco.
  • Quinta da Regaleira.
  • Palacio de Monserrate.

Visita il pittoresco Palacio da Pena

Palacio da Pena, sintra

La nostra prima tappa è anche l’attrazione più importante e rappresentativa di Sintra. Il Palacio da Pena, considerato come una delle 7 meraviglie del Portogallo, e inserito nei siti storici patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO.

Il palazzo è famoso per la sua architettura unica, che unisce diversi stili architettonici revivalisti, come il neobarocco, il neorinascimentale e il neogotico. A renderlo ancora più spettacolare sono i colori sgargianti che lo caratterizzano, e la sua ubicazione che si trova quasi in cima alla collina di Sintra. In una giornata senza nuvole, dalla terrazza panoramica del palazzo potrai avere una vista impressionante su tutta la valle e fino alle coste atlantiche.

Oltre al Palacio da Pena che è già di suo ricco di storia, e stanze interessanti da visitare, potrai accedere (pagando) anche al Parque da Pena, un enorme parco di 200 ettari, considerato come il più bello d’Europa nel 2013.

Il parco ospita centinaia di piante esotiche provenienti da tutto il mondo, e diverse attrazioni come ad esempio lo chalet in stile nordico della Contessa d’Edla.

Solo la visita al Palacio da Pena e al parco ti porterà via mezza giornata.

  • Biglietto: L’ingresso al Palacio da Pena che comprende anche la visita al Parque da Pena costa 14€ per gli adulti, 12,5€ ridotto per ragazzi e anziani ed è gratis per i bambini sotto i 6 anni. Per evitare la fila puoi acquistare il biglietto online presso questo rivenditore ufficiale.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 434 che costa 6,90€.

Visita la misteriosa Quinta da Regaleira

Quinta da Regaleira

La prossima tappa imperdibile di questa visita nella magica cittadina di Sintra è la tenuta conosciuta come Quinta da Regaleira.

La tenuta in totale si estende per ben 4 ettari e comprende un giardino che poi si trasforma in un bosco, sculture, 2 pozzi da visitare, un labirinto sotterraneo e dei laghetti.

È un’attrazione unica al mondo, ti assicuro che rimarrai rapito dalla magia e dall’atmosfera surreale di questo luogo, che tra l’altro è intriso di simbolismo e esoterismo.

Cosa vedere nella tenuta? La parte più interessante è il suo misterioso giardino, che man mano che si sale, diventa sempre più fitto fino a trasformarsi in un vero e proprio bosco. Il giardino è intriso di esoterismo, con statue e simboli sparsi per tutta la sua estensione.

Una sella zone più interessanti del giardino è il suo pozzo iniziatico. Una specie di torre invertiti a 9 piani, che rappresenta i 9 gironi dell’inferno.

  • Costo biglietto: L’ingresso alla Quinta da Regaleira costa 10€.
  • Orari: dalle 9:30 alle 20:00 con ultimo ingresso alle 19:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 435 che costa circa 3€. Posizione su Maps

Perditi nel Palacio Monserrate e il suo giardino idilliaco

L’ultima tappa di questa escursione a Sintra è il Palazzo Monserrate e il suo giardino.

L’opera risale al 1540, periodo in cui fu eretta la cappella dedicata a Nostra Signora di Montserrat. Ma fu Sir Francis Cook visconte di Montserrat a trasformarla nell’opera giunta a noi.

La tenuta è famosa per il suo giardino che conta oltre 2500 specie di piante esotiche, ed è ordinate in diverse zone tematiche, in base alla provenienza delle piante.

Sia il palazzo che il parco sono un capolavoro dell’architettura romantica, frutto della visione di Francis Cook.

  • Orari: dalle 10:00 alle 18:00 con ultimo ingresso alle 17:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 435 che costa circa 3€.
  • Costo biglietto: L’ingresso al Parco e al Palazzo di Monserrate costa 8€ e possibile acquistare un biglietto “salta la fila” su questo sito.

Vuoi scoprire altri interessanti itinerari su Lisbona? Leggi le mie guide:

Lascia un commento