Cosa Vedere a Lisbona in 4 Giorni: Itinerario Perfetto 2022

Vuoi scoprire Lisbona in 4 giorni? In questo articolo trovi un itinerario perfetto per scoprire sia Lisbona che i dintorni in 4 giorni.

Cerchi un itinerario per vedere Lisbona in 4 giorni?

Dopo aver vissuto nella capitale portoghese ed essere tornato innumerevoli volte, in questo articolo ho deciso di condividere con te un itinerario dettagliato in cui scoprirai:

  • Quando andare a Lisbona (se non hai ancora deciso)
  • Come muoversi a Lisbona e come funzionano i mezzi di trasporto
  • Cosa vedere a Lisbona in 4 giorni (itinerario suddiviso per zone e giorni)

E tante curiosità sulla città e consigli per risparmiare.

Buona lettura!

ECCO I LINK ESSENZIALI PER LA TUA VACANZA A LISBONA

  • Prenota il tuo transfer privato dall’aeroporto all’hotel con il servizio getyourguide
  • Utilizza GRATIS e trasporti e accedi gratuitamente a più di 30 attrazioni con la Lisbona Card

Migliori tour da fare (in italiano e alcuni gratuiti)

Dove alloggiare a Lisbona

Itinerario Lisbona 4 giorni: Quando andare?

Quando andare a Lisbona

Non hai ancora deciso quando andare a Lisbona? Andiamo a vedere quali sono i periodo migliori.

Partiamo dalle basi.

Personalmente eviterei come la peste luglio e agosto.

Sono mesi di alta stagione e la città è troppo affollata per i miei gusti. Sempre a mio modesto parere, c’è il rischio di non godersi al meglio la vacanza a causa delle lunghe attese per visitare le attrazioni principali!

Ovvio, se è l’unico periodo in cui riesci ad andare a Lisbona e non hai alternative, allora andrà bene lo stesso. È sempre meglio di non andare.

Quindi qual è il periodo migliore per andare a Lisbona?

Il periodo migliore per visitare Lisbona è in tarda primavera tra maggio e giugno oppure ad inizio autunno tra settembre e ottobre. Questi mesi sono i migliori perché ci sono meno turisti e hai modo di visitare tutte le attrazioni con calma e senza lunghe file per l’accesso ai luoghi di interesse.

Cosa vedere a Lisbona in 4 giorni: Tutto sui mezzi di Trasporto

Tram 28 di Lisbona

Lisbona dispone di un’ottima rete di trasporto pubblico.

Questa è formata da metro, tram, bus, funicolare, treni e traghetti. Tutta la città è ben collegata anche se alcuni punti sono meglio collegati di altri.

Ad esempio se alloggi in pieno centro avrai vita facile. Il centro infatti è la zona meglio collegata della città, specie grazie alla presenza della metro e dei treni.

In altri punti della città invece troverai solo bus e tram.

Come ci si muove a Lisbona?

Se non alcun tipo di abbonamento purtroppo i mezzi pubblici non saranno per nulla economici. Parliamo di 2€ per una corsa solo andata in bus e 3€ per una singola corsa in tram.

Va a finire che spendi 15-20€ al giorno solo in mezzi pubblici.

Qual è la soluzione?

Il mio consiglio è quello di usufruire di un abbonamento per risparmiare. Vedremo i 2 principali abbonamenti nella prossima sezione. Intanto scopriamo come muoversi dall’aeroporto al centro e a Lisbona.

Come arrivare dall’aeroporto al centro di Lisbona

Per raggiungere il centro di Lisbona dall’aeroporto puoi prendere l’aerobus 1, costa circa 4€ ed è attivo dalle 7:30 del mattino fino alle 23:00.

Il vantaggio è che fa poche fermate e va diretto in centro.

Se invece preferisci la metro puoi prendere la linea rossa fino ad Alameda e poi cambiare per la linea verde in direzione Cais do Sodré. Potrai scendere alla fermata più vicina al tuo hotel. Le due fermate più centrali sono Baixa-Chiado e Rossio.

Come muoverti nel centro di Lisbona e nei dintorni

  • Mouraria ed Alfama: I due quartieri storici del fado sono facilmente raggiungibili grazie ai tram o i bus. I tram principali che operano in questa zona sono lo storico Tram 28 di Lisbona e l’alternativa meno turistica che è il tram 12E.
  • Belém: Il quartiere di Belém è facilmente raggiungibile grazie al tram 15E che passa dalla Piazza del Commercio di Lisbona.
  • Bairro Alto: È uno dei quartieri più alti di Lisbona. Per raggiungerlo dovrai prendere l’ascensore Santa Justa oppure la funicolare Da Bica o Da Gloria. Eventualmente puoi anche fare la salita a piedi (sarà una bella camminata!)
  • Baixa e Chiado: Nei due quartieri più centrali di Lisbona puoi muoverti tranquillamente a piedi, o se lo preferisci puoi prendere la metropolitana che copre bene entrambe le zone.
  • Sintra: La cittadina di Sintra si trova a circa 30 km da Lisbona. Per raggiungerla puoi prendere il treno o se preferisci noleggiare un auto. Il treno per Sintra parte dalla stazione di Rossio in pieno centro. Trovi un treno ogni 30 minuti, ed è gratuito con la Lisbona card.

Detto questo, andiamo a vedere come risparmiare sia sui trasporti di Lisbona che sulle principali attrazioni.

Come risparmiare sulle attrazioni e sui trasporti di Lisbona?

Gli abbonamenti che puoi utilizzare per risparmiare sono:

  • Viva Viagem + Biglietto giornaliero: La Viva Viagem è una card personale ricaricabile che costa 0.50€ e ti permette di attivare un abbonamento giornaliero al costo di 6.45€ al giorno. Questo abbonamento ti permette di utilizzare metro e bus in maniera illimitata.
  • Lisbona Card: Si tratta di una city card della durata di 24, 48 o 72 ore e che ti permette di utilizzare tutti i mezzi pubblici, metro, bus, treni, traghetti, funicolari e l’ascensore di Santa Justa gratuitamente e in maniera illimitata. Oltre a questo ti dà accesso gratuito circa 30 attrazioni (che singolarmente ti costerebbero anche 10-15€) e sconti sulle restanti attrazioni.

Quale tra i due abbonamenti scegliere per il nostro itinerario di 4 giorni?

Personalmente se hai intenzione di visitare le attrazioni turistiche, ti consiglio di attivare la Lisbona card da 72 ore.

In questo modo sarai coperta/o per i primi 3 giorni di itinerario, e andrai a risparmiare tantissimo sia a livello di soldi che a livello di tempo, visto che salterai la fila all’ingresso.

Per l’ultimo giorno invece andremo a Sintra, anche se non hai la Lisbona card non sarà un grosso problema.

Se vuoi saperne di più sulla Lisbona card qui trovi un mio articolo approfondito.

Per prenotare la city card direttamente online puoi utilizzare questo rivenditore ufficiale.

Lisbona in 4 giorni: Dove dormire?

Dove alloggiare a Lisbona in 4 giorni

Non sai ancora dove alloggiare a Lisbona?

Se è la prima volta che visiti la città, il mio consiglio è quello di prendere un hotel o un ostello in pieno centro.

In questo caso le zone che ti consiglio sono la Baixa/Rossio, Chiado, Alfama o Bairro Alto.

Sono i quartieri del centro storico, molto vicini alle principali attrazioni e super collegati con il resto della città.

Ecco alcuni ottimi hotel, boutique hotel e ostelli che mi sento di consigliarti:

Memmo Alfama – Soluzione lussuosa

Stupendo boutique hotel situato nel cuore dell’Alfama. Ad appena 5 minuti a piedi dal castello di São Jorge.

L’hotel Memmo Alfama è un edificio storico del 1800 ristrutturato in chiave minimal-chic.

Il punto forte è una vista spettacolare sulla città e sul fiume. L’hotel ha anche una piscina sulla terrazza e un rooftop bar.

Qui puoi controllare le disponibilità

Downtown Correeiros – Ottimo hotel per famiglie

Il Downtown Correeiros è un ottimo hotel per le famiglie. Le stanze sono dei veri e propri appartamenti con molto spazio per i bimbi.

L’hotel/residence si trova nella zona della Baixa. Quindi in pieno centro.

Qui puoi controllare le disponibilità

Lisbon Destination Hostel – Soluzione low cost

Non vuoi spendere molto e magari vuoi anche conoscere un sacco di nuove persone? Allora la soluzione migliore è l’ostello più famoso di Lisbona.

Lisbon Destination si trova nel Rossio, quartiere subito sopra Baixa e quindi in pieno centro. L’ostello offre sia stanze private che dormitori da 8 letti.

Trovi anche una buonissima colazione e tante attività da fare ogni giorno. Vengono proposte uscite in gruppo, visite guidate gratuite e tanto altro. L’ostello ha anche un bar aperto tutte le sere e una area comune stupenda in cui potrai rilassarti e conoscere nuove persone.

Qui puoi controllare le disponibilità

Vuoi valutare altri hotel nel centro di Lisbona?

Cosa vedere a Lisbona in 4 giorni: Itinerario giorno per giorno

Adesso siamo pronti ad iniziare il nostro itinerario di 4 giorni per Lisbona.

Ho suddiviso l’itinerario in 4 giorni. Ogni giorno si concentra su una singola zona o su zone molte vicine tra di loro. In questo modo non dovrai spostarti più di tanto.

Ovviamente sentiti libera/o di cambiare l’ordine dei giorni a tuo piacimento.

Iniziamo con il primo giorno!

Giorno 1: Baixa, Chiado e Bairro Alto

L’itinerario del primo giorno ci porterà alla scoperta di 3 quartieri del centro storico.

Le cose che vedremo sono:

  • Praça do Comercio
  • L’Arco da Rua Augusta
  • Elevador de Santa Justa
  • Convento do Carmo
  • Chiado
  • Elevador da Gloria
  • Miradouro São Pedro de Alcântara
  • Chiesa di San Rocco

Praça do Comércio

Piazza del commercio a Lisbona

Uno dei simboli di Lisbona è senza dubbio la sua maestosa Piazza del Commercio.

Praça do Comércio, conosciuta anche con il nome di Terreiro do Paço fu realizzata dopo il tragico terremoto del 1755.

Il sisma rase al suolo tutta la Baixa che fu completamente ricostruita. Dove oggi sorge Praça do Comercio un tempo si ergeva il più importante palazzo reale del Portogallo. Il Palazzo Ribeira.

Re Giuseppe I, allora in carica, si salvo miracolosamente dalla distruzione del palazzo.

Ma si narra che da quel momento in poi non mise mai più piede in un edificio di pietra, e visse per il resto dei suoi anni in tende ed edifici in legno nei pressi del Palacio Ajuda a Belém.

Al centro della maestosa piazza troverai una enorme statua di bronzo che raffigura proprio re Giuseppe I.

Altre cose da vedere nella piazza sono:

  • Lisboa Story Center: Un museo interattivo che narra la storia di Lisbona. La visita dura circa 1 ora ed è un’esperienza molto immersiva. Purtroppo non c’è la lingua italiana. Anche se le immagini e i suoi sono sufficienti per capire cosa sta accadendo. L’ingresso è gratuito con la Lisbona card, senza bisogna pagare 5€.
  • L’Arco da Rua Augusta: Stupendo arco di trionfo di cui parleremo tra poco.
  • Cais das Colunas: Dirigiti verso il lungo mare per osservare lo storico molo da cui sono approdati personaggi del calibro della regina Elisabetta II d’Inghilterra e Gungunhana.

L’Arco da Rua Augusta

Arco da Rua Augusta

L’Arco da Rua Augusta è un imponente arco di trionfo che collega Praça do Comercio con il resto della città.

L’arco segna anche l’inizio della più importante via commerciale di Lisbona. La Rua Augusta.

Di particolare importanza è il belvedere che si trova sopra l’arco. Ti consiglio assolutamente di accedervi, perché ti regalerà uno dei panorami più belli e suggestivi di Lisbona.

L’accesso costa 3€ oppure gratis con la Lisbona Card.

Elevador de Santa Justa

Elevador Santa Justa

Dopo lo stupendo belvedere, ti consiglio di attraversare la Rua Augusta fino all’incrocio con la Rua de Santa Justa. Qui potrai trovare il meraviglioso ascensore panoramico di Santa Justa.

Pensa che si tratta di un’opera del 1901, ed era un vero e proprio mezzo di trasporto pubblico. L’esterno è decorato con dei fantastici archi neogotici, mentre all’interno troviamo due cabine in acciaio lucido e ferro battuto.

L’ascensore ti porta su per ben 45 metri. E una volta in cima potrai fermarti per qualche minuto nel belvedere dell’Elevador de Santa Justa.

Qui potrai assaporare una vista memorabile sul quartiere Baixa.

Il biglietto per questo ascensore costa quasi 6€, ed è gratis con la Lisboa card.

Convento do Carmo

Convento do carmo a Lisbona

A questo punto ti ritroverai nella piazza “Largo do Carmo” a pochi passi dal Convento do Carmo.

Un’antica chiesa medievale conosciuta anche con il nome di “chiesa senza tetto di Lisbona”.

Perché si chiama così?

Perché è senza tetto, ovvio :D.

Scherzi a parte, questa chiesa subì ingenti danni a causa del terremoto del 1755 che ne risparmio solo le arcate e la struttura esterna.

Ci fu in passato qualche tentativo di restaurarla, ma alla fine decisero di lasciarla cosi.

Il motivo? La sua atmosfera è qualcosa di unico, per certi versi è romantico**,** e rappresenta una testimonianza della tragedia risalente al 18 esimo secolo.

Insieme al convento avrai anche la possibilità se lo vuoi di accedere al Museo Archeologico do Carmo.

All’interno viene narrata la storia del Portogallo dalla preistoria fino al medioevo. Nel museo troverai tantissimi reperti di grande importanza storica, come sepolcri, mummie e tanto altro.

Il prezzo è di 5€ per gli adulti, 4€ studenti e anziani oltre i 65 anni ed è gratis per i ragazzi e bambini sotto i 14 anni.

La lisbona card offre uno sconto del 20%.

Rua Garret, Livraria Bertrand e cafe a Brasileira

Rua garrett a Lisbona in 4 giorni

E adesso passiamo all’elegante quartiere del Chiado, uno dei più tradizionali di Lisbona. Il Chiado è considerato da molti come il quartiere “culturale”, questo perché è stato dimora di alcuni dei più illustri intellettuali del Portogallo.

Chi? Ad esempio il poeta Antonio RIbeiro, soprannominato O Chiado e da cui si pensa il quartiere prenda il nome.

Oppure l’inquieto quanto famoso poeta e scrittore Fernando Pessoa. Considerato da molti come uno dei più rappresentativi del XX secolo.

Si narra che Pessoa fosse solito prendere il caffè presso A Brasileira. Bar tutt’oggi aperto e che avrai modo di trovare in Rua Garret. Posizione esatta.

Fuori da a Brasileira, mentre sorseggi un buon caffé, potrai ammirare la statua bronzea di Pessoa.

Sempre in Rua Garret troverai la Livraria Bertrand.

La più antica libreria al mondo ancora in funzione! Si tratta di una libreria enorme, la cui atmosfera ti riporta indietro nel tempo. I volumi in vendita sono tantissimi (la maggior parte in portoghese ma c’è anche una sezione in inglese). Volendo potrai anche effettuare una pausa e assaggiare un dolce alla caffetteria Bertrand.

Ma la Rua Garrett è anche la via dello shopping. Quindi se vuoi dedicare un paio di ore agli acquisti puoi farlo in questa zona.

Trovi tantissimi negozi tra cui un piccolo centro commerciale, Armazens do Chiado.

Elevador da Gloria e Miradouro Sao Pedro de Alcantara

Elevador da Gloria a Lisbona

A questo punto puoi dirigerti verso il Bairro Alto, il modo migliore per raggiungere il quartiere è utilizzare uno degli spettacolari Elevadores.

L’Elevador da Gloria è una funicolare situata in Praça dos Restauradores. Si tratta di un “remodelados”, cioè un mezzo di trasporto vintage, risalente all’inizi del secolo scorso.

Il percorso è abbastanza breve, ma ti permetterà di ammirare tantissimi murales che caratterizzano la Calçada da Gloria, inutile dirti che il tutto è super instrammabile, se ti interessa fare tante foto!.

Arrivati in cima ti ritroverai nel Jardim de São Pedro de Alcântara.

Una delle terrazze turistiche più belle e suggestive di Lisbona. La vista da questo “Miradouro” offre una prospettiva totalmente diversa della città, questo perché potrai osservarla dal lato opposto rispetto alla Baixa o L’Alfama.

Ingreja de São Roque

Lisbona in 4 giorni - La Chiesa di San Rocco a Lisbona

A pochi passi da São Pedro de Alcântara potrai trovare la chiesa di San Rocco. Fu costruita intorno alla fine del 1500, ed è stata una delle poche chiese rimaste in piedi durante il terremoto che devastò Lisbona nel 1755.

All’esterno la chiesa sembra molto semplice, quasi anonima. Ma all’interno è riccamente decorata, in stile barocco, con Azulejos, legno dorato, marmi pregiati e dipinti di vario genere.

Costo ingresso: 2.5€ oppure 1€ con la Lisbona card.

Bar crawl serale o serata di Fado

4 giorni a Lisbona - cosa fare la sera

Se vuoi avere un assaggio della vita notturna portoghese il luogo migliore è senza dubbio il Bairro Alto.

Vuoi la mia opinione su cosa fare la sera a Lisbona?

Personalmente inizierei la serata all’insegna del Fado.

Un genere di musica popolare tipico di Lisbona e Coimbra e considerato dall’UNESCO come patrimonio intangibile dell’umanità. Il luogo migliore per ascoltare del fado? Una tasca cioè una bettola in cui è possibile gustare della tapas a poco prezzo, e ascoltare del buon fado vadio. Ce ne sono tantissime, una delle mie preferite è Tasca de Noticias.

Dopo di che se vuoi andare a bere qualcosa ti consiglio uno dei tantissimi locali del Bairro Alto. Alcuni dei miglior sono:

  • The Old Pharmacy: Una vecchia farmacia convertita in wine bar.
  • Alface Hall: Ottimo locale in cui assaggiare della buona birra o dei cocktail d’autore.

Se sei interessata/o ad approfondire la vita notturna di Lisbona, puoi di leggere questa mia guida approfondita sulla night life.

Giorno 2: Alfama e Mouraria, una giornata all’insegna del Fado

Alfama e il Fado

Questo secondo giorno è dedicato ai due quartiere più importanti di Lisbona per quanto riguarda il Fado.

Leggi anche: Dove ascoltare il Fado non turistico a Lisbona

Ma prima, un breve accenno storico riguardo questo genere musicale.

Il Fado, che in portoghese vuol dire “fato o destino”, è un genere di musica popolare tipica di Lisbona e di Coimbra, anche se le origini nelle due città furono completamente diverse.

Infatti mentre quello di Lisbona è un fado che nasce “nei bassifondi”, quello di Coimbra ebbe principio tra gli ambienti colti ed aristocratici.

Il quartiere in cui nacque il Fado è Mouraria. Il quartiere in cui raggiunse la popolarità internazionale è invece Alfama.

La giornata di oggi è dedicata alla scoperte di questi due quartieri.

Questi sono i luoghi che scopriremo insieme:

  • La cattedrale di Lisbona
  • Il Miradouro di St. Luzia e il Tram 28
  • Il Castelo de São Jorge
  • Il Museo del Fado
  • Casa Severa e Tasca do Chico

Sé di Lisbona

Cosa vedere a Lisbona in 4 giorni, La cattedrale Sé

La nostra prima tappa è la celebre cattedrale di Lisbona. Che tra l’altro è anche la più antica della città. Infatti risale al 1150, fu edificata quindi pochi anni dopo la sconfitta dei mori.

Secondo la storia, la cattedrale di Lisbona fu costruita sui resti di una antica moschea.

Per quanto riguarda l’ingresso è gratuito, mentre se vuoi visitare il chiostro e il tesoro il costo è di 4€.

Miradouros e Tram 28

Vedere il Miradouro de Santa Luzia a Lisbona

L’Alfama è attraversata dal percorso del mitico Tram 28. Un mezzo di trasporto pubblico risalente ai primi anni del secolo scorso, e che tutt’oggi è in funzione.

Negli ultimi anni il tram è diventato molto celebre, un pò per il suo aspetto molto “vintage” e un pò perché il percorso che compie regala vedute della città uniche e spettacolari.

L’unico problema?

Riuscire a prendere il Tram 28 è una impresa epica. Specialmente durante l’alta stagione, le attese si possono protrarre anche per 30 minuti o oltre.

Grazie al Tram 28 (o anche il tram 12 se l’attesa per prendere il tram 28 ti sembra snervante) puoi risalire la collina di San Giorgio senza troppi problemi e raggiungere le nostre prossime attrazioni.

Il mio consiglio è quello di scendere presso la fermata Santa Luzia per ammirare l’omonimo belvedere.

Lisbona ha una caratteristica che la rende unica tra le capitali europee. È costruita su una zona ricca di colline, per questo la città possiede tantissime terrazze panoramiche. Una delle più famose è proprio il Miradouro de Santa Luzia in cui ti consiglio di fare assolutamente un salto.

Castello di São Jorge

Vedere il Castello di Sao Jorge a Lisbona in 4 giorni

Nei pressi del Miradouro de st Luzia troviamo una delle mete più ambite di Lisbona. Il magnifico Castello di San Giorgio.

Le sue prime fortificazioni risalgono al I secolo a.c. ma è solo durante il dominio degli arabi che viene costruita la struttura che cui oggi possiamo ammirare le rovine.

Nel 1147 dopo che i cristiani riuscirono a cacciare i mori, il castello cadde nel dimenticatoio fino a qualche secolo dopo quando divenne la residenza reale.

Tuttavia dopo la costruzione del Palazzo Ribeira il castello di São Jorge cadde di nuovo in disgrazia.

Nel 1755 un terribile terremoto devastò Lisbona, e il castello de São Jorge subì gravissimi danni.

L’opera che osserviamo oggi è frutto di una importante restaurazione avvenuta nel anni 40 del secolo scorso.

Perché visitare il castello?

  • È una tappa fondamentale per conoscere la storia e le origini di Lisbona
  • Fa parte del percorso del Tram 28
  • Il Belvedere del castello ti permette di avere una vista magnifica su tutta l’Alfama e buona parte di Lisbona

L’accesso al castello è a pagamento, di seguito i prezzi

  • Adulti: 10€
  • Ragazzi dai 13 ai 25 anni: 5€
  • Over 65 e persone con mobilità ridotta: 8,50€
  • 12 anni o meno: ingresso gratuito.

Museo do Fado

A Lisbona c’è “odore di Fado” in ogni angolo della città.

Ma come avrai capito i due quartiere che meglio esprimono questa musica popolare sono Alfama e Mouraria. Proprio ad Alfama sorge un museo dedicato a questa forma d’arte. Il Museu do Fado.

All’interno trovi la storia e le origini dei principali fadisti, alcuni cimeli e oggetti appartenuti ad essi, fotografie, pezzi di giornale e strumenti musicali.

Oltre a questo, il Museu do Fado organizza dei veri e propri concerti, in cui possiamo trovare talenti del calibro di Marta Rosa.

L’ingresso al museo costa 3€ ed è aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00.

Casa Maria da Mouraria e Tasca do Chico

Cenare in una tasca a Lisbona in 4 giorni

La maggior parte dei turisti che visita Lisbona pensa che il Fado sia nato nel quartiere dell’Alfama. In realtà questo genere musicale come ho giù accennato ha avuto origine nel meno famoso quartiere della Mouraria.

La prima fadista diventata popolare fu Maria Severa Onofriana, vissuta proprio nella Mouraria nel 19 esimo secolo.

Maria Severa morì a soli 26 anni, ma grazie alla sua musica ebbe un impatto enorme sulla Lisbona dei suoi tempi.

A lei sono dedicate piazze, spettacoli, libri, film e persino un ristorante/centro culturale. Si tratta della Casa Maria da Mouraria, che in passato fu proprio l’abitazione della celebre cantante, oggi è invece un ristorante e centro culturale.

Il ristorante purtroppo non è economico ma a mio avviso visto lo spessore degli spettacoli offerti ne vale assolutamente la pena. Il prezzo medio è di 45€ a persona.

Qui la posizione del ristorante

Una alternativa molto più economica è Tasca do Chico. Una tipica bettola portoghese che offre petiscos (tapas) a volontà e spettacoli di fado inclusi. Tasca do Chico ha due ristoranti, uno di questi si trova proprio nell’Alfama. Il prezzo medio a persona è di circa 10-15€ a persona.

Ecco la posizione di Tasca do Chico

Giorno 3: Belém, alla scoperta dell’impero portoghese

Belém è uno dei quartieri più interessanti e pieni di storia della capitale portoghese.

Hai presente la spedizione per trovare una vie per le indie di Vasco da Gama?

Oppure la prima circumnavigazione del globo?

Queste e tante altre spedizioni importanti partirono proprio da Belém.

Ecco cosa vedremo nel dettaglio:

  • La torre di Belém
  • Il Monumento alle Scoperte
  • Il Monastero dos Jeronimos
  • Museo Berardo
  • Pasteis de Belém

Pronta/o per questa eccitante terza giornata dell’itinerario di Lisbona di 4 giorni?

Iniziamo!

Torre di Belém

Torre di Belem

Il nostro itinerario parte da uno dei monumenti più emblematici di Lisbona. La magnifica Torre di Belém. La costruzione iniziò nel 1514 e si concluse nel 1519, su ordine del re Manuel I.

Fu costruita inizialmente come parte del sistema difensivo del Tago ideato dal padre di Manuel. Anche se pochi decenni dopo il sistema si rivelò completamente inefficace contro l’invasione spagnola.

La torre venne edificata utilizzando pedra real, una pietra calcarea tipica del Portogallo, che venne utilizzata anche in altre opere dell’epoca come il Monastero dos Jeronimos.

Ecco alcune curiosità interessanti che ho appreso durante la visita alla torre:

  • Durante la bassa marea, riemerge una spiaggetta che permette di raggiungere la Torre senza l’utilizzo del ponte.
  • Sembra che la posizione attuale della Torre di Belém sia diversa dalla sua posizione del 1519. Questa infatti si trovava a una certa distanza dalla costa. Il terremoto nel 1755 deviò il corso del fiume, per questo oggi la torre è così vicina alla riva.
  • Nella spiaggia davanti la Torre di Belém, nel 1517 mentre questa era ancora in costruzione, fu organizzata una lotta tra un elefante asiatico e un rinoceronte africano. Tuttavia non vi fu alcuno scontro, perché alla vista del rinoceronte, l’elefante se la diede a gambe levate. Per celebrare la sua vittoria fu intagliato un rinoceronte nell’angolo occidentale esterno della torre. Ancora oggi questo rinoceronte è visibile.

Padrão dos Descobrimentos

Cosa vedere a Lisbona in 4 giorni_ Il monumento alle scoperte

La tappa successiva è il Monumento alle Scoperte. Per raggiungerlo puoi attraversare le Docas (il lungofiume). Lungo il cammino incontrerai anche il faro di Lisbona.

Ma parliamo del monumento, perché è importante?

Si tratta di una enorme opera scultorea alta ben 52 metri ed eretta nel 1960. Raffigura una caravella, cioè un’antica imbarcazione tipica dell’impero portoghese, sulla cui prua possiamo osservare alcuni dei personaggi più illustri dell’era delle scoperte.

Alla giuda abbiamo Enrico il Navigatore, il fondatore dell’impero portoghese e il primo ad iniziare a conquistare nuove terre, subito dopo abbiamo Vasco da Gama il primo europeo a trovare una via di passaggio per le indie, Pedro Alvares Cabral, scopritore del Brasile e tanti altri personaggi che hanno giocato un ruolo importante nella storia.

Volendo, tramite un ascensore si può accedere alla terrazza sopra il monumento, per godere di una vista a dir poco fantastica sull’estuario del Tago. Il costo è di 6€ con un piccolo sconto per i possessori della Lisbona card.

Mosteiro dos Jeronimos

Mosteiro dos Jeronimos a Lisbona

Dopo la visita al monumento ti consiglio di dirigerti verso Praça do Imperio. Qui sorge il monastero più importante del Portogallo, e probabilmente l’opera più visitata del paese.

Il Mosteiro dos Jeronimos.

Un imponente struttura risalente allo stesso periodo della Torre di Belém. Fu costruita per volere del re Don Manuel I per celebrare l’importantissima scoperta da parte di Vasco da Gama di una via per il commercio con l’oriente.

La costruzione del monastero richiese circa 100 anni, il suo stile è il manuelino, tipico del Portogallo e fu realizzato dall’architetto Diogo Boitaca.

Nei pressi del monastero troverai anche due musei, di cui il più interessante (secondo me) è quello dedicato alla Marina.

L’accesso al Monastero è gratuito con la Lisbona Card.

Il costo senza la city card è di 10€ a persona.

Centro culturale e Museo Berardo

Museo Berardo Lisbona

Lisbona vanta uno dei musei di arte contemporanea più ricchi e importanti d’Europa. Sto parlando del museo fondato nel 2007 grazie alla collezione del magnate portoghese José Berardo.

Al suo interno troviamo opere per un valore complessivo superiore ai 750 milioni di euro.

Tra le opere più significative abbiamo “Judy Garland di Andy Warhol”, uno dei ritratti più importanti del famoso pittore statunitense. E una delle opere più iconiche della “Pop Art”.

Trovi persino due opere di Picasso. La “Femme dans un Fauteuil” del 1929 e “Tête de femme” del 1909.

L’accesso al museo Berardo costa 5€.

Qui trovi i biglietti salta la fila.

Pasteis de Belém

assaggiare i Pasteis de Nata se sei a Lisbona per 4 giorni

A pochi passi dal Centro Culturale di Belém sorge la pasticceria più antica della città.

Pasteis de Belém.

Si narra che i primi pasteis de nata, dolce tipico di Lisbona, siano nati proprio in questa pasticceria.

Che sia vero o meno è impossibile da sapere, ma una cosa è certa, una volta assaggiato il primo pasticcino è impossibile smettere, perché uno tira l’altro!

L’unico problema? Spesso il locale è super affollato.

Ti consiglio di farti preparare una confezione di Pasteis in modo da gustarli con calma in hotel.

Giorno 4: Sintra e dintorni

Sintra a Lisbona in 4 giorni

Sintra è considerata una delle cittadine più belle del Portogallo.

Tutto il centro storico è protetto dall’UNESCO e alcune delle sue opere maggiori rientrano tra le 7 meraviglie del Portogallo.

Per questo, se hai modo di visitare Lisbona per almeno 4 giorni, non puoi non dedicare una giornata a questa magnifica città immersa in un mondo quasi fiabesco.

Ma partiamo dalle basi.

Come raggiungere Sintra?

Hai 3 possibilità:

  • Puoi prendere il treno, in questo caso ti basta andare alla stazione del Rossio in pieno centro, e prendere uno dei tantissimi treni con direzione Sintra. Ne trovi uno ogni 20-30 minuti. La durata del viaggio è di poco superiore a 1 ora.

  • La seconda possibilità è quella di partecipare a un viaggio organizzato. Visto che è tutto già organizzato e non hai bisogno di muoverti in maniera autonoma, consiglio questa seconda scelta a chi preferisce un viaggio più “comodo”. Qui trovi maggiori info sulle gite di 1 giorno per Sintra.

  • La terza invece è quella di noleggiare un auto per poterti muovere in maniera completamente autonoma. Questa opzione è però un’arma a doppio taglio. Perché se è pur vero che avrai completa autonomia, devi sapere che per alcune attrazioni come il Palacio da Pena è vietato raggiungere il posto in auto. Quindi dovrai parcheggiare nei pressi del centro storico o poco fuori, e poi dovrai comunque prendere il bus turistico.

Qualsiasi sia l’opzione che hai scelto, ecco cosa ti consiglio di vedere a Sintra in 1 solo giorno:

  • Palacio da Pena
  • La tenuta Quinta da Regaleira
  • Il Palacio Monserrate e il suo magnifico giardino

Scopriamo i dettagli di queste 3 attrazioni.

Palacio da Pena

Palacio da Pena

La prima tappa di una visita a Sintra è quasi sempre il Palacio da Pena. Si tratta dell’attrazione più importante della città ed è considerata come una delle 7 meraviglie del Portogallo.

Le origini del magnifico palazzo risalgono al medioevo, anche se la sua struttura attuale fu concepita solo nel 1840.

Da allora il Palazzo Pena divenne una delle residenze ufficiali della famiglia reale portoghese.

Ma cos’ha di tanto speciale questo palazzo?

Bhe intanto sembra un castello uscito da un libro di fiabe per bambini. I suoi colori sgargianti, la sua ambientazione naturalistica e il fatto che unisce in se tanti stili architettonici diversi, lo rendono una palazzo unico al mondo.

Dalle terrazze avrai un panorama unico che si estenderà da Sintra fino a quasi arrivare ad Ericeira.

Insieme al palazzo avrai modo di visitare anche il giardino che si estende in maniera labirintica per ben 200 ettari. Hai capito bene, 200 ettari.

Disseminati nel giardino troverai diverse altre opere tra le quali il famoso Chalet della Contessa d’Edla.

Solo la visita del giardino e del palazzo ti porteranno via mezza giornata.

  • Orari: dalle 9:00 alle 19:00. L’ultimo accesso consentito è alle ore 18:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 434 che costa 6,90€.
  • Costo biglietto: L’ingresso al Palacio da pena che comprende anche la visita al Parque da Pena costa 14€ per gli adulti, 12,5€ ridotto per ragazzi e anziani ed è gratis per i bambini sotto i 6 anni. Per evitare la fila puoi acquistare il biglietto online su questo sito.

Quinta da Regaleira

Quinta da Regaleira

Ed eccoci arrivati all’attrazione di Sintra che preferisco. Quinta da Regaleira. Si tratta di una tenuta di ben 4 ettari che comprende un magnifico giardino, un palazzo e diverse altre opere tra cui il famoso Poço Iniciatico.

La tenuta nella sua forma attuale, risale al 1906 concepita grazie ad António Augusto Carvalho Monteiro, un ricco imprenditore brasiliano.

Quinta è la coronazione di un sogno.

Creare una tenuta che rispecchi la sua visione del mondo e della condizione umana. Una visione che si rifà alla dottrina del primitivismo.

In questa incredibile opera, la disposizione di ogni elemento ha una sua precisa funzione e significato.

Partiamo dal giardino, all’inizio è molto ordinato, ma man mano che si sale diventa sempre più fitto e selvaggio.

Il Pozzo Iniziatico della Quinta con i suoi 9 piani, rappresenta i 9 gironi dell’inferno dantesco.

Gruta do Labirinto, una grotta sotterranea creata dall’uomo e che collega i diversi elementi della tenuta, rappresenta il viaggio dell’iniziato, dalle tenebre fino alla luce e alla purezza.

Quinta da Regaleira ti regalerà emozioni uniche. È qualcosa che difficilmente si può descrivere a parole. Devi viverlo.

  • Orari: dalle 9:30 alle 20:00 con ultimo ingresso alle 19:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 435 che costa circa 3€.
  • Costo biglietto: L’ingresso alla Quinta da Regaleira costa 10€. C’è anche la possibilità di prenotare un tour organizzato come questo.

Palazzo Monserrate

Palacio Monserrate

Il Palazzo Monserrate e il suo giardino, rappresentano un capolavoro dell’architettura del Romanticismo. L’ideatore è stato Sir Francis Cook, visconte di Monserrat.

Grazie all’aiuto del pittore paesaggista Wiiliam Stockdale e il botanico William Nevill oltre a far costruire il magnifico palazzo in stile moresco, progettò uno dei giardini più belli al mondo.

Il Palazzo Monserrate è circondato da piante esotiche provenienti da ogni dove. Si contano almeno 2500 specie diverse provenienti da tutto il mondo.

E il giardino è suddiviso in diverse aree che riflettono la provenienza delle piante. Abbiamo l’area Giapponese, quella orientale, quella messicana e diverse altre.

  • Orari: dalle 10:00 alle 18:00 con ultimo ingresso alle 17:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 435 che costa circa 3€.
  • Costo biglietto: L’ingresso al Parco e al Palazzo di Monserrate costa 8€ ed possibile acquistare un biglietto “salta la fila” su questo sito.

Lascia un commento