Cosa Vedere A Sintra: Top 10 Attrazioni, Hotel e Ristoranti

Vuoi capire cosa fare e vedere a Sintra? Magari hai solo 1 o 2 giorni a disposizione ma vuoi comunque visitare questo paese nei dintorni di Lisbona? In questo articolo …

Vuoi capire cosa fare e vedere a Sintra?

Magari hai solo 1 o 2 giorni a disposizione ma vuoi comunque visitare questo paese nei dintorni di Lisbona?

In questo articolo scoprirai:

  • Le 10 più importanti cose da vedere a Sintra e dintorni
  • Quanto tempo ci vuole per vedere Sintra
  • Come arrivare da Lisbona
  • Come funzionano i trasporti e come raggiungere le attrazioni più importanti
  • Dove mangiare e dove dormire

E tanto altro, buona lettura!

P.s. Si tratta di una guida abbastanza lunga, per questo ti consiglio di salvare questa pagina nei preferiti, in modo da poterla consultare più volte mentre pianifichi la visita a Sintra.

Quanto tempo ci vuole per vedere Sintra?

quanto tempo ci vuole per vedere Sintra

La maggior parte dei turisti visita Sintra in 1 giorno. Tuttavia, per visitare a fondo tutte le attrazioni della città ci vogliono almeno 2 giorni pieni.

Il mio consiglio è quello di prendere un hotel per una o due notti.

Per chi ha poco tempo ci sono tantissimi tour organizzati di 1 giorno, che partono da Lisbona e ti permettono di vedere (di fretta) le principali attrazioni.

Qui trovi la lista dei migliori tour disponibili

Come arrivare Sintra da Lisbona?

Come arrivare a Sintra da Lisbona

Il modo migliore per arrivare a Sintra da Lisbona è di prendere il treno che parte dalla stazione di Rossio. Parte ogni 30 minuti e raggiunge la cittadina in poco più di 1 ora. Il costo è di 2,30€ a tratta a persona.

Eventualmente puoi arrivare a Sintra anche in macchina. Tuttavia se in alta stagione (da maggio a ottobre) trovare parcheggio sarà quasi impossibile. Inoltre per raggiungere le principali attrazioni dovrai comunque prendere i mezzi pubblici, perché non potrai usare la macchina per raggiungere alcune di queste attrazioni.

Sintra: Trasporti e come muoversi

come muoversi a Sintra

Per muoverti a Sintra dovrai prendere i mezzi pubblici oppure camminare a piedi. Per quanto riguarda i mezzi pubblici quelli che utilizzerai sono:

  • Bus turistico 434: Ti permette di raggiungere dalla stazione di Sintra il centro storico, il palazzo da Pena e il Castelo dos Mouros. Il costo è un pò alto, circa 6,9€ (solo andata). Caro, lo so. L’alternativa è camminare a piedi, in pendenza per più di 1 ora.
  • Bus turistico 435: Ti permette di raggiungere dalla stazione il Palacio Nacional, Il Palacio da Regaleira e la sua tenuta, e il palazzo Monserrate. Il costo è di circa 3€.

Sintra: Come vestirsi

In passato Sintra fu la residenza estiva preferita dai reali portoghesi.

Il motivo?

Sintra è molto più “fresca” rispetto a Lisbona. Anche nel periodo estivo e primaverile.

Quindi se hai intenzione di visitare la città, qualsiasi sia il periodo dell’anno, ti consiglio di vestire con uno strato in più. Si, persino ad agosto avrai bisogno di una giacca leggera.

Dove alloggiare a Sintra: I migliori hotel della zona

Se vuoi goderti al meglio tutto ciò che Sintra ha da offrire, ti consiglio di prendere un hotel per almeno 1 o 2 giorni.

Sono stato a Sintra a marzo e devo dire che i prezzi degli alloggi sono decisamente più bassi che a Lisbona. Ecco l’hotel in cui abbiamo dormito.

Chalet Saudade – Boutique Hotel che sembra uscito da un film francese

Hotel a Sintra

Siamo arrivati in questo hotel di Giovedì e siamo ripartiti il Sabato. Per un totale di circa 170€ (85€ a notte).

Si tratta di un piccolo hotel boutique/chalet risalente al secolo scorso e completamente rinnovato negli ultimi anni.

Dove alloggiare a Sintra

Le stanze dello Chalet Saudade sono molto belle e luminose, gli interni caratterizzati da bellissimi dipinti e affreschi, che ti fanno tornare indietro nel tempo., Il tutto è immerso in un’atmosfera romantica e un pò “francese”.

Persino i giardini sono stupendi e perfettamente curati.

Giardino dell'hotel Saudade

Sembra di stare in hotel di lusso a Parigi, solo che costa 1/5 di un hotel nella capitale francese.

La connessione wifi è ottima e funzione bene anche in stanza. La posizione è super centrale e ti permette di raggiungere facilmente le attrazioni con i mezzi pubblici o di parcheggiare nel vicino parcheggio gratuito (se pieno ce n’è anche uno a pagamento).

Chalet Saudade a Sintra

Super consigliato, specialmente per le coppie.

Qui trovi i prezzi e le disponibilità

Oppure

10 cose da vedere a Sintra in Portogallo

Palacio da Pena

Vedere il Palacio da Pena a Sintra

Si tratta dell’attrazione più importante di Sintra, è considerata dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, ed è anche una delle 7 meraviglie del Portogallo.

Insomma se sei a Lisbona o a Sintra visitare il Palazzo da Pena è una tappa obbligatoria.

Ma torniamo un pò indietro.

Qual è la storia di questa attrazione?

Le prime strutture del palazzo risalgono al medioevo. Allora era presente solo la Cappella della Madonna da Pena.

Nel 16esimo secolo re Manuel I vi costruì anche un monastero, che poi venne distrutto nel 1755 dal terribile terremoto di Lisbona.

Nel 1840 fu avviata la costruzione del attuale palazzo. Da allora divenne la residenza preferita della famiglia reale. Questo fino al 1910, anno in cui il palazzo venne trasformato in un museo.

Perché visitarlo?

L’architettura del Palacio da Pena di Sintra unisce diversi stili architettonici revivalisti, come il neobarocco, il neorinascimentale e il neogotico. I suoi colori sgargianti lo rendono ancora più unico. Sembra la caricatura di un palazzo uscito fuori dalle pagine di una fiaba per bambini.

Le terrazze permettono di trovarsi davanti a un panorama incredibile. Ma devi avere la fortuna di non beccare un giorno di nebbia. Che purtroppo è molto comune.

A mio avviso la vera attrazione del Palazzo da Pena sono la parte esterna, l’architettura che lo fa sembrare un palazzo uscito da una fiaba e il giardino di cui pareremo tra poco.

  • Orari: dalle 9:00 alle 19:00. L’ultimo accesso consentito è alle ore 18:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 434 che costa 6,90€.
  • Costo biglietto: L’ingresso al Palacio da pena che comprende anche la visita al Parque da Pena costa 14€ per gli adulti, 12,5€ ridotto per ragazzi e anziani ed è gratis per i bambini sotto i 6 anni. Per evitare la fila puoi acquistare il biglietto online su questo sito.

Parque da Pena

Vedere il Parco da Pena a Sintra

Il giardino del Palazzo da Pena occupa gran parte dei 200 ettari adibiti alla tenuta.

Si tratta di uno dei giardini più belli al mondo. Non a caso è stato nominato come il più bello d’Europa nel 2013.

Il giardino è labirintico e collega il Palacio da Pena con gli altri punti di interesse presenti nel parco.

All’interno si trovano centinaia di specie di piante esotiche da tutto il mondo. Fu proprio re Ferdinando a voler creare un giardino cosi ricco di biodiversità.

Troverai persino delle sequoie nordamericane e diverse piante giapponesi.

L’atmosfera è magica e consiglio vivamente di visitare il parco. Ti ci vorranno diverse ore!

Nel parco troverai persino un enorme Chalet in stile nordico. Si tratta della residenza della Contessa d’Edla.

La dimora venne distrutta in un incendio nel 1999. Ma fu poi ricostruita nel 2007. Compreso nel biglietto hai anche l’accesso allo Chalet.

  • Orari: dalle 9:00 alle 19:00. Uguale al Palacio da pena.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 434 che costa 6,90€.
  • Costo biglietto: L’ingresso al Palacio da pena che comprende anche la visita al Parque da Pena costa 14€ per gli adulti, 12,5€ ridotto per ragazzi e anziani ed è gratis per i bambini sotto i 6 anni. Per evitare la fila puoi acquistare il biglietto online su questo sito.

Quinta da Regaleira

Visitare la Quinta da Regaleira a Sintra

Quinta da Regaleira è una tenuta di 4 ettari che comprende un giardino/bosco, diverse sculture, 2 pozzi, un labirinto sotterraneo e dei laghetti.

È la mia attrazione preferita a Sintra, per via della sua atmosfera magica e surreale.

Ma facciamo un passo indietro, qual è la sua storia?

L’opera risale al 1906. anno in cui António Augusto Carvalho Monteiro, un ricco imprenditore brasiliano, decide di portare a compimento il suo sogno.

Creare una tenuta che rispecchi la sua visione del mondo e della condizione umana.

Nella Quinta da Regaleira, nulla è lasciato il caso.

Persino la disposizione delle opere è studiata nei minimi dettagli e si rifà ai concetti del primitivismo, secondo cui l’essere umano trova la sua vera dimensione solo se ritorna ad uno stile di vita selvaggio e primitivo. Proprio come i nostri avi.

Cosa vedere nella tenuta?

La parte più interessante è il giardino, mentre il palazzo risulta essere anonimo (a parte l’architettura esterna).

Il giardino all’inizio è molto ordinato e “civilizzato”. Man mano che si sale il giardino diventa sempre più selvaggio e fitto fino a trasformarsi in una vera e proprio bosco.

Sparsi nel giardino troviamo tante sculture e opere con diversi simboli esoterici e massoni.

Pozzo Quinta da Regaleira

Una delle opere più interessanti è l’incredibile pozzo iniziatico. Si tratta di una torre invertita che va sotto terra per ben 30 metri. Si scende giù con una scala a chiocciola e i suoi 9 piani rispecchiano i 9 gironi dell’inferno dantesco.

Sul pavimento troviamo incisa una croce templare e altri simboli massonici. Da li parte Gruta do Labirinto. Un labirinto sotterraneo unico nel suo genere.

Creato dal uomo, questo labirinto vuole simboleggiare il viaggio dell’iniziato dalle tenebre verso la luce e la purezza. A un certo punto si giunge a una serie di laghetti artificiali che rappresentano la purificazione dell’essere umano.

Insomma, Quinta da Regaleira è qualcosa di incredibile. Ti consiglio di visitarla con calma e di evitare gli orari di punta.

  • Orari: dalle 9:30 alle 20:00 con ultimo ingresso alle 19:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 435 che costa circa 3€.
  • Costo biglietto: L’ingresso alla Quinta da Regaleira costa 10€. C’è anche la possibilità di prenotare un tour organizzato come questo.

Il Castello dei Mori di Sintra

Castelo dos Mouros

In cima alla collina più alta di Sintra, a circa 500 metri sopra il livello del mare, si erge il Castelo dos Mouros.

Una struttura risalente all’800 e costruita dai mori durante il dominio musulmano sulla penisola Iberica.

Nel 1147 dopo la riconquista dei cristiani guidati da Re Alfonso, il castello perse di importanza e andò in malora per secoli.

Oltre a questo, il terremoto del 1755 contribuì a danneggiare ulteriormente il castello.

  • Orari: dalle 9:30 alle 20:00 con ultimo ingresso alle 19:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 434 che costa circa 6,9€ e che ti permette di andare anche al Palacio da Pena.
  • Costo biglietto: L’ingresso al Castello dei Mori costa 8€ per gli adulti e 6,5€ per bambini e anziani. Per evitare lunghe code ti consiglio di acquistare i biglietti online. Li trovi qui.

Parco e Palazzo Monserrate

La tenuta e il Palazzo di Monserrate si trovano a circa 3,5km dal centro storico di Sintra. La struttura risale al 1540, anno in cui vi fu eretta una cappella dedicata a Nostra Signora di Monserrat.

Successivamente la tenuta venne acquistata da Sir Francis Cook visconte di Monserrat. Proprio lui fece ristrutturare il palazzo in stile moresco.

Poi con l’aiuto del pittore paesaggista Wiiliam Stockdale e il botanico William Nevill rinnovò completamente il giardino.

Il palazzo è circondato da piante esotiche da ogni parte del mondo in totale si contrano tra le 2500 e le 3000 specie.

Il parco e il palazzo di Monserrate sono un capolavoro dell’architettura del Romanticismo. Qui Francis Cook mise in pratica la sua visione e la trasformò nell’incredibile opera che oggi abbiamo modo di ammirare.

Nel giardino ci sono diverse aree che riflettono la provenienza geografica delle piante. Abbiamo l’area giapponese, quella messicana, quella cinese e tante altre. Ognuna con le sue particolarità e con una sua scenografia.

  • Orari: dalle 10:00 alle 18:00 con ultimo ingresso alle 17:00.
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 435 che costa circa 3€.
  • Costo biglietto: L’ingresso al Parco e al Palazzo di Monserrate costa 8€ ed possibile acquistare un biglietto “salta la fila” su questo sito.

Palazzo Nazionale di Sintra

Sintra è sempre stata una delle mete preferite dalle famiglie reali portoghesi. Dal 1400 al 1700 la residenza reale è stata il Palacio Nacional de Sintra.

Si tratta di una delle opere più antiche del posto e anche il palazzo reale meglio conservato in tutto il Portogallo.

L’architettura anche in questo caso ha subito diverse modifiche nel corso dei secoli. Ogni sovrano portoghese ha aggiunto un pò del suo. E nel palazzo coesistono diversi stili, manuelino, gotico, rinascimentale e romantico.

Gli interni sono ricchi di Azulejos provenienti da Siviglia e voluti da re Manuel I. Lo stile è quello Mudejar, cioè revival moresco. E i disegni geometrici sono molto simili a quelli che si possono trovare nei tappeti arabi.

  • Costo biglietto: L’ingresso al Parco e al Palazzo Nazionale costa 10€ per gli adulti e 8,5€ per i ragazzi sotto i 18 anni e sopra i 6 anni. Per i bambini l’accesso è gratuito. Per evitare lunghe file ti consiglio di acquistare i biglietti salta la fila online
  • Orari: dalle 9:00 alle 18:00 con ultimo ingresso alle 17:30
  • Come arrivare: Dalla stazione di Sintra bisogna prendere il bus turistico 435 che costa circa 3€.

Convento dos Capuchos

Convento dos Capuchos

Si tratta di un convento molto piccolo, costruito intorno al 1560 per ospitare appena 16 monaci cappuccini, che vissero in spazi incredibilmente angusti. Ogni stanza è rivestita di sughero e sembra più una piccola cella che una stanza. Per entrarvi bisogna mettersi in ginocchio.

Vi è anche uno strettissimo corridoio, una cucina e una grotta.

I monaci qui vissero in completa povertà, conducendo una vita molto semplice e in completo contrasto con la ricchezza e lo sfarzo di Sintra.

Il Convento dos Capuchos dista 8 km dal centro di Sintra, purtroppo non ci sono autobus e l’unico modo per arrivarci è il taxi oppure l’auto.

  • Orari: dalle 9:00 alle 18:00 con ultimo ingresso alle 17:30
  • Come arrivare: Auto o taxi.
  • Costo biglietto: L’ingresso al convento costa 7€ per gli adulti, 5,5€ per ragazzi e anziani, gratis per i bambini sotto i 6 anni.

Centro storico di Sintra

Il centro storico di Sintra è abbastanza piccolo se confrontato alla vicina Lisbona.

Tuttavia consiglio assolutamente di visitarlo con calma e a piedi. Specie se eviti gli orari di punti (la mattina presto è il momento migliore, magari poco prima di visitare Palacio da Pena).

Il centro è un insieme di piccole stradine, scale molto strette, chiese fantastiche e bellissimi palazzi che un pò si ispirano all’architettura delle principali opere della città.

Ci sono anche un paio di musei che vale la pena visitare se ti fermi per più di un giorno.

Sto parlando del Museu Anjos Texeira e il Museu de Historia Natural.

E infine, ti consiglio di fare un salto nelle pasticcerie della zona. Le più famose sono Dona Estefania e Casa Piriquita, in cui potrai assaggiare ottimi pasticci come la queijada o il travesseiro, due dolci tipici proprio di Sintra.

Cabo da Roca

Cabo da Roca a Sintra

Cabo da Roca, il punto più a occidente del continente europeo. Il poeta portoghese Camoes scrisse al riguardo “Qui, dove la terra finisce e il mare comincia”.

Consiglio una visita in questa località molto vicina a Sintra anche solo per dire che sei stato al punto più a ovest dell’Europa.

Tra l’altro è persino possibile farsi stampare un certificato con il tuo nome, ovviamente in cui si attesta che sei stato qui.

Cosa c’è da vedere di preciso?

La stupenda e incontaminata Praia da Ursa, il parco naturale, la statua dedicata a Camoes e ovviamente il Faro di Cabo da Roca.

Importante: È molto ventoso in tutti i periodi dell’anno. Per questo ti consiglio di vestire in modo adeguato.

  • Orari: Il faro è visitabile solo dalle 14:00 alle 17:00, il resto in qualsiasi momento visto che è tutto all’aperto.
  • Come arrivare: Prendere il treno Lisbona-Cascais o Sintra Cascais.
  • Costo biglietto: L’accesso a Cabo da Roca è gratuito.
Leggi anche: Cosa vedere a Cascais

Dove mangiare a Sintra

Incomum

Ottimo ristorante di fascia medio alta. I piatti sono franco-portoghesi, con abbinamenti inimmaginabili ma allo stesso tempo squisiti. Il servizio è ottimo, con camerieri che parlano varie lingue (alcuni l’italiano). Anche il rapporto qualità prezzo è decisamente fantastico, si paga in media sulle 25-30€ a persona per un ristorante (quasi) di fascia alta.

A Tasca do Manel

  • Opinione dei clienti: 4,3 su 5
  • Fascia di prezzo: €
  • Indirizzo: Largo Dr. Virgílio Horta 4 – Posizione su Google Maps
  • Telefono: +351219230215

Se cerchi un posto molto semplice, economico e senza pretese ti consiglio questa Tasca a gestione famigliare nel centro storico di Sintra. La tasca offre piatti tipici della cucina portoghese.

Vuoi scoprire altri posti da vedere nei dintorni di Lisbona? Leggi questi articoli:

2 commenti su “Cosa Vedere A Sintra: Top 10 Attrazioni, Hotel e Ristoranti”

  1. Buonasera, complimenti per la completezza delle sue informazioni.
    Approfitto della sua esperienza per chiederle se sia possibile acquistare un biglietto per entrare soltanto al Parco da Pena, senza visitare anche il palazzo (quindi con un biglietto e un prezzo diverso), e se ci sia un bus che lo colleghi in modo diretto alla Quinta da Regaleira, senza dover tornare alla stazione di Sintra, per poi ripartire da lì verso altra destinazione. Le chiedo, inoltre, se acquistando la Lisboa card, oltre al treno, sono gratuiti anche i bus per spostarsi a Sintra.
    Grazie e buona serata

    Rispondi
    • Salve Marcella, allora provo a darle le informazioni di cui sono sicuro. Si può acquistare il biglietto per il parco senza il palazzo. Per i bus ce n’è uno che compie un percorso intorno a quasi tutte le attrazioni principali (tranne palazzo pena e il castello moresco), si tratta del bus 435. Purtroppo no, la Lisbonacard non permette spostamenti in bus sui mezzi turistici di Sintra. Le auguro buon viaggio!

      Rispondi

Lascia un commento