Museo Calouste Gulbenkian Lisbona
 | 

Museo Calouste Gulbenkian di Lisbona: Opere e Orari 2024

Vuoi saperne di più sul Museo Calouste Gulbenkian di Lisbona?

In questo articolo, che ho scritto dopo aver vissuto nella capitale portoghese, trovi una guida completa alla visita del celebre Museo Gulbenkian.

Ecco cosa scoprirai leggendo l’articolo:

  • Una panoramica completa sul museo con alcuni cenni storici e curiosità.
  • Tutte le info importanti per la visita del Museo Calouste Gulbenkian (orari, prezzi, biglietti e sconti).
  • Quali sono le opere più importanti del Museo Gulbenkian.
  • E infine la mia opinione personale sul museo.

Buona lettura e buona visita!

Prima di iniziare la guida…

ECCO I LINK ESSENZIALI PER IL TUO VIAGGIO

  • Lisboa card: il pass turistico che ti permetterà di accedere gratis in oltre 38 attrazioni a Lisbona e dintorni, e di usare in maniera illimitata i mezzi pubblici.

Attrazioni e attività popolari

Migliori escursioni di 1 giorno

Alloggi consigliati

Museo Gulbenkian di Lisbona: panoramica e storia

Museo Gulbenkian di Lisbona

Il Museo Calouste Gulbenkian è uno dei 10 migliori musei di Lisbona

Nasce come collezione privata del magnate armeno Calouste Gulbenkian, un imprenditore che nel corso della sua vita fu un grande estimatore dell’arte in tutte le sue forme, e poté, grazie alla sua fortuna, mettere insieme una importante collezione personale.

Come è nato il Museo Gulbenkian?

Inizialmente il magnate volle creare un museo privato a Londra, ma a causa della Seconda Guerra Mondiale prima e di alcuni cavigli diplomatici dopo, decise di cambiare rotta e di fondare il museo nella capitale portoghese.

Così nel 1969, viene inaugurato il Museo Calouste Gulbenkian all’interno di un complesso architettonico formato da: un grande giardino, l’edificio che ospita la collezione moderna, un anfiteatro all’aperto e la sede della fondazione Gulbenkian, la società che gestisce le opere dell’ormai defunto magnate.

Oggi patrimonio della fondazione Gulbenkian conta circa 6500 opere, di queste circa 1000 vengono esposte all’interno del museo.

Le opere spaziano dall’arte antica (egiziana, greca, romana e islamica) all’arte moderna, con importanti opere del XIX e del XX secolo. Celebre è la sua collezione unica e rarissima di gioielli firmati Lalique.

Fatta questa breve introduzione, è arrivato il momento di approfondire tutti i dettagli della visita del Museo Calouste Gulbenkian di Lisbona.

Museo Calouste Gulbenkian: come arrivare

Il Museo Gulbenkian si trova fuori dal centro di Lisbona, e purtroppo non è facilmente raggiungibile a piedi. Tuttavia, la zona in cui si trova il museo è ben servita dai mezzi di trasporto pubblico.

Il modo migliore per raggiungere il Museo Gulbenkian è quello di prendere la metropolitana linea blu o rossa fino alla stazione di São Sebastiao, che si trova a pochi passi dal museo.

Se ti trovi in centro, puoi prendere la linea blu dalla stazione Baixa-Chiado in direzione Reboleira. La stazione São Sebastiao si trova a 3 fermate e circa 6 minuti di percorrenza.

Consiglio: puoi utilizzare tutti i mezzi di trasporto gratis per 1, 2 o 3 giorni grazie alla Lisbona Card (che include anche l’accesso a oltre 30 musei e attrazioni e uno sconto sul Museo Gulbenkian). Qui puoi acquistare la Lisbona Card.

Museo Gulbenkian: orari, prezzo e biglietti

E adesso altre informazioni pratiche per la visita al museo.

Iniziamo con gli orari di apertura del Museo Gulbenkian:

Il museo è aperto tutti i giorni tranne il martedì, con orari che vanno dalle 10:00 alle 18:00.

Quanto costa il biglietto e dove acquistarlo?

I biglietti per il Museo Gulbenkian costano 10€ per gli adulti da 30 a 64 anni, 5€ per i ragazzi da 13 a 29 anni e 5€ dai 65 anni in su.

È possibile acquistare i biglietti comodamente online e senza sovrapprezzi presso questo rivenditore ufficiale.

Museo Gulbenkian e la Lisbona card

Se ti stai chiedendo se il Museo Gulbenkian è incluso o meno nella Lisbona card sappi che la risposta è sì. Tuttavia non è incluso come attrazione gratuita bensì come attrazione scontata del 20%.

Quindi il biglietto normale ti costerebbe 8€ mentre quello ridotto 4€.

Lo sconto non è sostanziale ma puoi usare gratis tutti i trasporti ed entrare gratis in più di 30 attrazioni (tra queste ad esempio la Torre di Belém e il Monastero dos Jeronimos).

Anche la Lisbona card è acquistabile comodamente online (e risparmi anche un sacco di tempo).

Museo Calouste Gulbenkian: opere d’arte e cosa vedere

Museo Gulbenkian Opere d'Arte

Adesso che hai tutte le info per visitare il museo, ti voglio parlare brevemente delle opere principali del Museo Gulbenkian (seppure in maniera molto sintetica, visto che le opere sono tante).

La mostra è organizzata in:

  • Opere originarie: queste sono le opere acquistate personalmente da Calouste Gulbenkian durante la sua vita.
  • Opere moderne: sono le opere acquistate dopo la morte di Calouste Gulbenkian ed esposte a partire dal 1983.
  • Mostre temporanee: periodicamente vengono organizzate interessanti mostre temporanee di artisti portoghesi e internazionali, ad esempio ultimamente c’è stata una mostra dedicata a

I dipinti

Dipinti del Museo Gulbenkian di Lisbona

Il Museo Calouste Gulbenkian ospita un’importante collezione di dipinti appartenenti a diverse scuole e correnti artistiche.

Tra queste le principali appartengono alle scuole francese, inglese, italiana e fiamminga. Tra i più importanti artisti esposti dal museo abbiamo Peter Paul Rubens, Edgar Degas, Domenico Ghirlandaio, Manet, Rembrandt e Rogier van der Weyden.

Opere più interessanti

Libellula di René Lalique, Museo Gulbenkian Lisbona

Tra le opere del Museo Calouste Gulbenkian che mi hanno colpito maggiormente abbiamo:

  • La “Libellula” di René Lalique: il museo possiede una rara collezione di gioielli di Lalique, ma il pezzo più famoso e raro è senza dubbio la sua spilla “Dragonfly Woman”, l’opera venne persino esposta durante l’Expo di Parigi del 1900. I materiali utilizzati sono diamanti, oro e pietra di luna. Un pezzo davvero unico!
  • Ritratto di Helena Fourment: opera di Rubens che ritrae in un nudo la sua seconda moglie. L’opera era una delle preferite dal magnate armeno Calouste Gulbenkian.
  • Maschera Funeraria Egizia: una maschera funeraria in argento unica al mondo per via dei dettagli con cui il volto del defunto venne ritratto. La maschera risale al periodo che va tra 664 e il 525 a.C.
  • Diana la cacciatrice: si tratta di una statua di marmo creata da Jean-Antoine Houdon nel 1790, e per quei tempi per via della nudità della dea romana della caccia, l’opera fu catalogata come “oscena”.
  • Naufragio di una nave da trasporto: uno spettacolare dipinto del 1810 del pittore inglese William Turner.

Dove alloggiare nei pressi del Museo Calouste Gulbenkian

La zona di Campolide e Avenidas Novas è ottimo per chi vuole alloggiare in una zona tranquilla e fuori dal centro, ma comunque ben collegata (grazie alla metro) con il centro storico di Lisbona.

Ecco gli hotel che ti consiglio nei pressi del Museo Calouste Gulbenkian:

CERCA ALTRI HOTEL IN QUESTA ZONA

Recensioni sul Museo Gulbenkian di Lisbona

Per concludere ti lascio con la mia opinione personale sul Museo Calouste Gulbenkian di Lisbona.

Per me il Museo Gulbenkian è uno dei migliori 3 musei della città. Abbraccia ben 5.000 anni di storia, e anche se le per alcuni periodi le opere sono poche, sono comunque di grande valore e importanza storica.

Anche a livello architettonico il museo riesce ad inserirsi perfettamente nel verde del parco, e ogni spazio è perfettamente studiato per rendere la visita “rilassante”, proprio come il verde e la tranquillità del parco.

Il costo del biglietto (10€ acquistandolo online) è a mio avviso più che corretto (direi quasi economico) per la rarità e la varietà delle opere esposte.

L’unica cosa negativa, è che in alcuni punti l’illuminazione è eccessiva, e in altri invece è a mio avviso troppo debole.

A parte questo, museo per me promosso a pieni voti.

Qui trovi i biglietti per il Museo Gulbenkian acquistabili comodamente online

Consigli pratici per il tuo viaggio a Lisbona

In quest’ultima sezione ti lascio con alcuni consigli che reputo fondamentali per pianificare un viaggio a Lisbona.

Quale zona scegliere per soggiornare a Lisbona?

La scelta della zona giusta dipende sia dal tuo budget che dalle tue esigenze.

  • Se ami la movida: ti consiglio assolutamente la zona tra il Bairro Alto e Cais do Sodré. Costa relativamente poco ed è ricca di bar e locali (trova alloggi in questa zona).
  • Se visiti la città in famiglia: in questo caso bisogna evitare le zone “alte”, che sono difficoltose da percorrere per i bambini. I quartieri consigliati sono quelli super centrali. Quindi Baixa e Chiado (trova alloggi in questa zona).
  • Se vuoi risparmiare: Lisbona costa relativamente poco, anche in centro. Più che zona, per risparmiare bisogna scegliere il tipo di alloggio giusto. Se vuoi spendere il meno possibile puoi prendere una stanza in un affittacamere o un ostello (qui trovi alloggi economici).
  • La prima volta a Lisbona? In questo caso consiglio assolutamente il centro. I quartieri che ho già menzionato prima (Baixa e Chiado) sono ottimi per una prima visita, questo perché ospitano molte attrazioni e sono ben collegati con il resto della città (trova alloggi in questa zona).

Come risparmiare a Lisbona?

  • Trasporti e attrazioni: Il primo e più importante consiglio che ti do è di prendere la Lisboa Card. Ti permette di accedere senza pagare a buona parte delle attrazioni principali e di usare in maniera illimitata i trasporti pubblici. Nella mia esperienza personale si risparmia circa la metà dei soldi. Nel senso che se per 3 giorni avresti speso 100€ tra mezzi e attrazioni, con la card spenderai circa 50€, che è il costo della card (qui trovi la Lisboa card).
  • Ristoranti e cibo: Lisbona costa relativamente poco rispetto ad altre capitali europee. Ed è facile trovare posti in cui mangiare a meno di 15€. La cosa più importante da evitare sono le zone super centrali e i ristoranti situati davanti alle attrazioni. Puoi anche acquistare cibo pronto nei vari supermercati, in modo da spendere ancora meno.

Quali esperienze vivere assolutamente?

Oltre a un vestiario adeguato (specialmente se visiti la città in autunno/inverno) queste sono le cose da portare assolutamente:

  • Il fado: Lisbona è famosa per questo genere musicale che è stato addirittura nominato “Patrimonio immateriale dell’umanità” da parte dell’UNESCO. Se vuoi fare qualcosa di tipico ti consiglio questo spettacolo di fado. Costa poco ed è portato avanti da artisti bravi e coinvolgenti.
  • Pasteis de nata: il dolce più famoso del Portogallo è rappresentato da queste tortine di pasta sfoglia, morbide dentro e croccanti fuori. Sono irresistibili. Dove provarle? Le si trovano un po’ ovunque. Pasteis de Belém è il posto più famoso (a me non piace, il gusto è un po’ forte). Io ti consiglio una delle pasticcerie “Manteigaria”.
  • Prendere il Tram 28: Questo tram storico attraversa molti dei principali punti di interesse di Lisbona, offrendo un modo pittoresco e nostalgico di esplorare la città.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.