Porto, Portogallo: Cosa vedere, Quando andare, Dove dormire – Guida 2022

Vuoi organizzare il tuo viaggio perfetto a Porto in Portogallo? In questo articolo trovi una guida completa alle attrazioni, quando andare, hotel e altro.

Vuoi scoprire la città di Porto in Portogallo?

In questa guida super dettagliata il mio obiettivo è quello di aiutarti a:

  • Capire se vale la pena o meno visitare Porto, Portogallo
  • Cosa vedere a Porto e in particolare le 15 migliori attrazioni da visitare
  • Qual è il periodo migliore per andare a Porto
  • Dove alloggiare, sia a livello di quartieri che consigli sugli hotel (suddivisi per fascia di prezzo)
  • I migliori tour in cui partecipare per evitare le trappole per turisti

E tantissimi altri consigli e curiosità. La guida è molto estesa, per questo ti consiglio di salvarla tra i preferiti in modo da consultarla prima e durante il tuo viaggio a Porto.

Buona lettura!

Per cosa è famosa Porto

Porto per cosa è famosa

Ogni città europea che si rispetti è famosa per qualcosa. Parigi per la Torre Eiffel, Londra per il Tamigi e il fish and chips, Roma per il Colosseo e il suo grande passato.

Per cosa è famosa invece Porto?

Porto è famosa per le chiese e i monumenti ricoperti di azulejos, come la stazione São Bento e la chiesa di Sant’Ildefonso. È famosa anche per il vino Porto e le sue innumerevoli cantine situate a Gaia. È famosa per il fiume Douro e per le magnifiche crociere che si possono fare tra le sue acque. Ed è famosa per piatti come la Francesinha e le pietanze a base di trippa.

Leggi anche: Le migliori cantine di vino Porto

Insomma, a Porto le cose interessanti e tipiche da fare e vedere non mancheranno, te lo assicuro! In questa guida troverai tantissimi consigli e spunti al riguardo.

Iniziamo con il primo passo. Decidere quanto tempo dedicare alla tua visita.

Quanti giorni servono per visitare Porto?

Porto_ Quanti giorni per visitarla

Per visitare Porto servono almeno 2 giorni. Tuttavia se vuoi visitare la città con calma ti consiglio di dedicarle 3 o 4 giorni, in questo modo potrai vedere non solo Porto ma anche la valle del Douro, Braga e Guimarães.

Vuoi approfondire l’argomento “quanti giorni per Porto”? Leggi questo mio articolo.

Qual è il periodo migliore per andare a Porto e il Meteo

Molti pensano che il Portogallo sia tutto spiagge e bel tempo, complice anche la popolarità dell’Algarve tra i pensionati Italiani e gli imprenditori che fuggono dal caro vita e dalle tasse del bel paese.

Ma è veramente così? Purtroppo no.

Il nord del Portogallo è la regione più fredda e piovosa.

Oltre a questo Porto è una città soggetta a un vento continuo, anche se non molto forte. Allo stesso tempo Porto è una città dal clima mete, estati non afose e inverni non troppo freddi.

Quindi, qual è il periodo migliore per andarci?

  • Settembre, Ottobre, Aprile, Maggio e in particolare Giugno: Questi sono i mesi in assoluto migliori, sia per quanto riguarda clima (anche se ottobre è leggermente piovoso) sia per quanto riguardo prezzi degli hotel.
  • Luglio e agosto: Il clima di Porto è mite in confronto al nostro, raramente le temperature estive superano i 30 gradi. Quindi la visita estiva è abbastanza piacevole. C’è solo un problema, ci sono tanti turisti e gli hotel per ovvi motivi costano un buon 30-40% in più.
  • Novembre a marzo: La bassa stagione è il periodo migliore per chi vuole risparmiare. Ma se hai intenzione di visitare Porto in questi mesi preparati alla pioggia. I mesi più piovosi sono novembre, dicembre e gennaio. Porta con te un buon impermeabile.

Porto: Hotel e dove alloggiare

Porto hotel

E adesso la questione hotel a Porto e i quartiere migliori dove dormire.

Partiamo dalle zone migliori:

  • Ribeira: è il quartiere più caratteristico di Porto, si affaccia sul fiume Douro e si trova nella parte bassa della città. È anche il quartiere più turistico e per questo motivo è il meno economico.
  • Baixa: è il quartiere più centrale e meglio collegato, qui trovi anche alcune delle attrazioni più importanti come la libreria Lello, La torre dos Clerigos e la Cattedrale di Porto.
  • Cedofeita: è il quartiere più romantico e artistico della città. Si trova intorno a Rua do Rosario. Tra le attrazioni del posto abbiamo i Jardins do Palacio do Cristal e il Museo Soares dos Reis.

Ci sono anche altre zone interessanti per alloggiare a Porto, se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio di leggere questo mio articolo.

Quali hotel ti consiglio?

Ecco una lista di ottimi hotel, ostelli e appartamenti suddivisi per zona e fascia di prezzi:

Porto: Hotel economici

  • Passenger: Altro ottimo ostello poco sopra la Ribeira, nella Baixa e a pochi passi dalla stazione São Bento. Se cerchi un alloggio economico e super centrale il Passenger è il posto che fa per te. Controlla disponibilità su Booking

Porto: Hotel fascia media

Porto: Hotel lussuosi

  • Yeatman: Hotel a 5 stelle situato a Gaia (altra sponda del fiume Douro). Possiede un ristorante con due stelle michelin, una fantastica spa, e una terrazza con una vista da togliere il fiato su Porto e sul fiume Douro. Controlla disponibilità Booking

Cosa vedere a Porto: Top 15 attrazioni e mappa

Libreria Lello

Libreria Lello a Porto in Portogallo

È stata nominata dalla guida Lonely Planet “la libreria più bella al mondo”, per i fan di Harry Potter si tratta di una sorta di luogo di culto.

Di che cosa sto parlando?

Della Libreria Lello e Irmão di Porto, che negli ultimi anni si è trasformata in una vera e propria attrazione imperdibile della città.

La libreria risale alla prima metà del secolo scorso. Anche se esisteva già una libreria qualche decennio prima, aperta da Ernesto Chardron, un importante curatore editoriale dell’epoca.

Tuttavia fu solo agli inizi del 900 che la famiglia Lello acquisì l’edificio e vi fece costruire questa meravigliosa libreria.

Ma cosa c’entra Harry Potter con tutto questo?

Secondo le indiscrezioni, la Rowling, l’autrice della collana di libri più venduta al mondo, si è ispirata alla libreria per diverse ambientazione del suo primo libro.

Che tu sia un fan o meno del maghetto di Hogwarts, nel tuo itinerario non puoi non includere la Libreria Lello.

Cattedrale Sé do Porto

Cattedrale di Porto

La Cattedrale di Porto è una maestosa chiesa risalente al 12esimo, costruita dopo la vittoria dei cristiani contro i mori, che allora governavano sulla penisola iberica.

L’edificio in principio era in stile romanico. La sua facciata ne è l’esempio più importante. Con le sue due enormi torri campanarie.

Tuttavia nel corso dei secoli, questa subì diversi lavori, di cui il più importante risalente al 18esimo secolo fu affidato a Nicola Nasoni.

A mio avviso la parte più bella della chiesa è il chiostro, che è stato ricoperto di bellissimi azulejos bianchi e azzurri, in cui vengono raffigurate scende di vita della Vergine Maria.

Palacio da Bolsa

Palacio da Bolsa a Porto

Altra attrazione imperdibile di Porto è il palazzo storico in stile neoclassico conosciuto con il nome di Palacio da Bolsa.

L’edificio risale al 19esimo secolo, i lavori furono voluti dall’associazione dei commercianti di Porto, per trasformarlo nella loro sede principale.

Ma per volere della regina Maria II del Portogallo, il palazzo divenne la sede della Bolsa do Comércio. Fu solo nel 1911 che il palazzo venne restituito ai legittimi proprietari.

Nel corso dei decenni il Palacio da Bolsa fu soggetto a diversi lavori di decorazione, che lo trasformano nella magnifica opera che è oggi.

Ognuna delle stanze del palazzo è decorata in modo diverso e con un cura che oserei definire maniacale. Qual è la stanza a mio avviso più bella? Il salão arabe.

Palacio da Bolsa è nella top 3 delle attrazioni più visitate, ed è accessibile solo tramite visita guidata. Per questo e per evitare lunghe file all’ingresso ti consiglio di acquistare il biglietto salta la fila online

Chiesa di Sant’Ildefonso

Porto, Portogallo, Chiesa di sant'ildefonso

Si tratta di una chiesa famosa per la sua facciata ricoperta di azulejos di eccezionale bellezza.

Cosa sono gli azulejos? Piastrelle di porcellana introdotte nella penisola iberica durante il dominio dei mori, e diventato poi un simbolo dell’espressione artistica portoghese.

La chiesa di Sant’Ildefonso risale al 18esimo scolo, e fu eretta in nome di santo Ildefonso di Toledo.

Ma fu solo nel 1932 che che vennero eseguiti i lavori per la facciata. Ad occuparsene è Jorge Coraço, artista che come vedremo tra poco, si è occupato anche di altre attrazioni molto importanti.

Perché non puoi perderti questa chiesa? Per la sua facciata magnifica. Anche in questo caso, potrai scattare bellissime foto. Non consiglio invece la visita degli interni perché non hanno (secondo me) nulla di particolare.

Oltre a questo la chiesa si trova sulla cima di una collina, cosa che renda la sua vista ancora più spettacolare e scenografica.

Capela das Almas

Capela das almas

A pochi passi dal Mercado do Bolhão, si erge una delle chiese con la facciata più bella di tutta Porto. La Capela das Almas.

L’opera iniziale risale al 15esimo secolo, all’inizio si trattava di una semplicissima chiesa in legno. Ma nel corso dei secoli ricevette diversi lavori di restaurazione che la portarono alla sua forma attuale.

Il lavoro più importante fu quello tra il 18esimo e il 19esimo secolo.

Durante quel periodo la sua facciata venne ricoperta da 16.000 azulejos che raffigurano la morte di San Francesco d’Assisi e il martirio di Santa Caterina d’Alessandria.

Perché dovresti visitarla? È uno dei luoghi più instagrammabili di Porto.

Consiglio una semplice visita esterna, gli interni della chiesa non sono niente di che.

Fondazione Serralves

Porto, Portogallo, Serralves

La tenuta della fondazione Serralves include, un museo di arte contemporanea, il più importante di Porto e uno dei migliori di tutto il paese.

Una stupenda villa in stile Art Decò risalente agli anni 30 del secolo scorso.

Un cinema e un curatissimo giardino di ben 18 ettari con diversi itinerari e attività da compiere all’interno.

Consiglio vivamente la visita perché si tratta di un esempio importante di architettura all’avanguardia e studio degli spazi. Oltre al fatto che ospita opere di importanti artisti sia portoghesi che internazionali.

Ponte dom luis I

Porto, Ponte dom Luis I

Il ponte Dom Luis I è un opera del 1886 e ad erigerlo fu Théophile Seyrig, allievo del più celebre Gustave Eiffel.

Il ponte con suoi appena 385 metri collega Porto alla città di Gaia che si trova dall’altra parte del fiume Douro.

Perché ti consiglio la visita? Perché ti permetterà di avere una delle viste più belle su Porto, Gaia e il Douro. Potrai scattare magnifiche foto :).

Ti consiglio di visitare la struttura a piedi, in modo da goderti il panorama con la giusta calma.

Jardins do Palacio de Cristal

Jardins do Palacio de Cristal

È uno dei pochi polmoni verdi di Porto. Copre un’area urbana molto estesa che include anche un collina da cui potrai ammirare Porto in tutta la sua bellezza.

I giardini sono suddivisi in diverse aree tematiche, quella della piante officinali, delle piante orientali, il giardino dei sentimenti e tante altre zone interessanti, anche se non sono sempre tutte accessibili al pubblico.

Un altro dettaglio interessante è la presenza di galli del Portogallo e pavoni che ti faranno compagnia durante la tua sosta in questo parco.

Ideale per un picnic o un’oretta di relax. La visita è completamente gratuita.

Stazione São Bento

Porto, stazione São Bento

Si trova in pieno centro e si tratta di una delle stazioni più belle del Portogallo. Sto parlando della stazione di São Bento e della sua splendida sala d’attesa.

L’opera risale agli inizi del secolo scorso, fu inizialmente costruita seguendo le regole della scuola Beaux-Art di Parigi, ma in un secondo momento, per renderla maggiormente legata al cultura portoghese, si decise di fare delle modifiche agli interni.

Il lavoro fu affidato all’artista Jorge Colaço (lo stesso della chiesa di Sant’Ildefonso). Questo si occupo di decorare la sala principale con ben 500 metri quadri di azulejos che equivalgono a 20.000 piastrelle.

Attrazione da non perdere!

Avenida dos Aliados

Avenida dos Aliados Porto

Tra un’attrazione e un’altra vale la pena fare una passeggiata lungo l’elegante Avenida dos Aliados, la via più iconica della città.

Fu costruita all’inizio del secolo scorso emulando le vie di altre importanti città europee come Parigi.

Gli edifici che si innalzano lungo le sue fiancate sono in stile beaux-arts, neoclassico e barocco francese, e ricordano molto il centro storico della Ville Lumière.

Casa da Musica

Casa da Musica, Porto

È l’auditorium più importante della città, la sua costruzione risale agli anni 2000, quando Porto fu candidata a diventare capitale europea della cultura.

Di particolare importanza è la sua singolare architettura, che unisce elementi della cultura olandese a quella portoghese. Questo perché a vincere il bando per la costruzione fu la società olandese dell’architetto Rem Koolhaas.

La sala più bella è a mio avviso la “Sala Vip”. Creata come stanza simbolo per rappresentare l’incontro tra le due culture. Ad occuparsi della decorazione con tantissimi azulejos furono ceramisti olandesi e portoghesi.

Le cantine di vino Porto

Cantina vino Porto

Porto è sinonimo di ottimo vino. Da secoli nella vicina Valle del Douro, vengono prodotti diverse varietà di nettare degli idei, di cui la più importante è il vino liquoroso conosciuto con il nome di “Porto”:

A Vila Nova de Gaia, la città gemella di Porto, situata dall’altra parte del fiume Douro, hanno sede le cantine più importanti che producono il favoloso vino locale.

Se sei a Porto visitare una cantina anche se non sei un grande appassionato di vini, è un’esperienza che devi assolutamente fare.

La visita non è mai noiosa, specialmente se visiti le cantine giuste.

Personalmente ti consiglio la cantina Cálem, la sua visita guidata è stata la più interattiva e interessante.

Non è durata tantissimo, in totale circa 1 ora tra visita guidata, museo interattivo e degustazione di 2 o 3 vini.

Ti lascio di seguito i link per prenotare online e assicurarti un posto, visto che la cantina è tra le più visitate di Porto.

Qui puoi prenotare una semplice degustazione con 2 vini

Qui invece puoi prenotare una degustazione con 3 vini riserva + formaggi e cioccolato

Ingreja de Sao Francisco

Chiesa di San Francesco a Porto

La Ingreja de São Francisco è una delle chiese più sfarzose del Portogallo.

Ma le sue origine furono tutt’altro che ricche.

Infatti in principio si trattava di una modesta chiesa gotica con una semplice ed unica navata. La costruzione risale agli inizi del 14esimo secolo.

Ma nel 1383, re Ferdinando I del Portogallo decide di arricchire la chiesa, e fa iniziare i lavori che la portano alla sua struttura attuale.

Un ulteriore lavoro, risalente al 18esimo secolo e portante la firma dell’artista Nicola Nasoni, la trasforma nella “chiesa dorata”.

Perché questo nome?

Perché i suoi interni furono completamente ricoperti d’oro e altri sfarzosi dettagli.

Per completare l’opera, secondo le stime ci vollero circa 300 kg d’oro. La chiesa è talmente fastosa che nel corso dei secoli fu chiusa più volte durante i momenti di carestia, per via del grande contrasto con la povertà della gente comune.

Museu da Misericordia

Il Museu da Misericordia, situato a pochi passi dalla Cattedrale di Porto, è uno dei musei più importanti del Portogallo per quanto riguarda l’arte religiosa.

All’interno la visita è suddivisa in 3 parti. La visita alla omonima chiesa, la visita al museo e la visita alla Galleria dei Benefattori.

Di particolare pregio è la collezione di opere religiose risalenti al periodo che va dal 15esimo al 17esimo secolo.

Torre dos Clerigos

Torre dos clerigos

La Torre dei Chierici è una enorme torre campanaria, alta ben 76 metri e risalente al 18esimo secolo. Per molti anni la torre fu l’edificio più alto della città.

La costruzione fu affidata all’italiano Nicola Nasoni, vissuto e morto a Porto nel 700.

La struttura, che in origine prevedeva la costruzione di due torri e non soltanto una, è costruita esternamente in stile barocco, mentre gli interni sono in marmo e granito.

Oggi è una delle attrazioni più visitate di Porto. Il motivo?

Dopo aver percorso i 225 gradini che ti separano dalla cima potrai godere del miglior panorama su Porto.

Cosa fare a Porto: Top 5 esperienze da fare assolutamente

Tour da fare a Porto

In questo sezione ho deciso di inserire alcune delle esperienze più particolari e tipiche che puoi a Porto.

Sono tutte esperienze a pagamento, ma 4 su 5 costano meno di 20€ e ne vale assolutamente la pena.

Altro consiglio importante: Porto è una città molto turistica, per questo motivo ti consiglio di prenotare i tuoi tour (ma anche l’hotel) con almeno 2-4 settimane di anticipo. Così da trovare facilmente disponibilità.

Crociera al tramonto sul Douro

La prima esperienza di cui ti voglio parlare è la crociera dei 6 ponti.

Si tratta di una crociera di 1 o 2 ore (a scelta) su di una imbarcazione tipica del luogo, “i rabelos”, una specie di gondola con cui in passato si trasportava il vino dalla Valle del Douro fino alle cantine di Vila Nova de Gaia.

È un’esperienza emozionante, che ti permetterà non solo di assaporare dei bellissimi momenti in barca ma anche di osservare Porto da una prospettiva totalmente diversa.

Ti consiglio di prenotare la crociera al tramonto, è il momento più bello per fare questa esperienza. Su questo sito puoi prenotare la crociera online

Se preferisci qualcosa di più intimo c’è la possibilità di fare un tour privato in barca a vela. Clicca qui per prenotare il tour in barca a vela

Degustazione di Vino

Ne ho già parlato in questo articolo ma vale la pena ripeterlo. Non si può andare a Porto senza partecipare ad almeno una degustazione di vino.

Per farlo non devi essere un esperto o un appassionato. È una esperienza alla portata di tutti.

Qui trovi un mio articolo in cui parlo in maniera approfondita delle cantine di Porto.

Ad ogni modo, per chi non ha voglia di leggere l’articolo le due cantine che ti consiglio sono le seguenti:

  • Cantina Cálem: È la cantina più popolare, vende milioni di bottiglie in tutto il mondo e produce un ottimo Porto. La degustazione della cantina Cálem è una delle più interessanti, specialmente grazie al suo museo interattivo. Qui puoi prenotare la visita a questa cantina.
  • Cantina Poças: È una delle pochissime cantine avviate e ancora gestite da una famiglia portoghese, dopo ben 4 generazioni. La visita è breve ma interessante, si conclude con una degustazione di 3 vini, un bianco, un ruby e un tawny di 10 anni. Alla fine della degustazione avrai la possibilità di acquistare delle bottiglie di quest’ottimo vino. È uno dei pochi tour in italiano. Clicca qui per prenotare il tour in italiano della cantina Poças

Visita allo stadio del Porto

Per gli appassionati di calcio e per le famiglie con bambini, consiglio assolutamente una visita allo stadio del Porto FC. La squadra (attualmente) più forte del Portogallo.

Lo stadio Dragão è considerato uno degli impianti più all’avanguardia d’Europa, e ha vinto molteplici premi.

Con la visita guidata avrai la possibilità di entrare negli spogliatoi, fare una passeggiata in campo e ammirare il magnifico museo del Porto, con i diversi titoli vinti dalla squadra.

Alla fine potrai accedere anche al negozio ufficiale dello stadio, in cui potrai comprare un souvenir di questa esperienza.

Clicca qui per prenotare la visita guidata allo stadio del FC Porto

Escursione alla Valle del Douro

Visiti la città per più di due giorni? Ti consiglio di fare una gita fuori porta. Se vuoi conoscere le radici del vino e della cultura del posto, il luogo in cui andare è la Valle del Douro.

Visto che andrai a fare degustazioni, il modo più sicuri è quello di partecipare a un tour.

Il migliore è questo, prevede diverse degustazioni di vino e uno di olio d’oliva prodotto localmente, un pranzo a Pinão, una crociera sul Douro e prelievo e rientro da Porto (c’è anche l’opzione prelievo dall’hotel).

Puoi anche prenotare adesso e pagare dopo (come con booking).

Clicca qui per prenotare l’escursione di un giorno nella Valle del Douro

Sea Life Porto o il World of Discoveries

Sei a Porto con i bimbi? Ecco due esperienze pensate per loro.

  • Sea Life Porto: È il secondo acquario più grande del Portogallo, ospita migliaia di specie marine e ti permetterà di osservare da vicino, squali, razze, tartarughe e tantissimi altri animali. La parte più emozionante è il tunnel sommerso, un vero e proprio tunnel sotto marina che ti permetterà di immergerti e quasi “toccare” queste bellissime creature. Qui trovi i biglietti per il Sea Life
  • World of Discoveries: Si tratta di un museo interattivo che ripercorre le gesta dei grandi esploratori portoghesi come Vasco da Gama ed Enrico il Navigatore. Tra le audio guide disponibile anche la lingua italiana. Il museo è interessante e oltre ad essere un momento “culturale” per i bambini è anche molto divertente. È possibile acquistare i biglietti anche online. Qui trovi i biglietti

La vita notturna di Porto

Vita notturna a Porto

Porto è una città dalla vita notturna a dir poco variegata. Puoi decidere se passare una notte di puro divertimento all’insegna della movida, oppure partecipare a una tranquilla serata ascoltando fado e sorseggiando del buon vino.

La scelta è tua.

Quali sono i quartieri della movida?

A differenza di Lisbona, a Porto i locali sono ben distribuiti in diverse zone della città. Quelle principali sono :

  • Foz do Douro: Il quartiere che si affaccia sulla foce del fiume è uno dei migliori per quanto riguarda discoteche e bar eleganti. Tra i nomi più conosciuti spicca l’eclettica discoteca “Industria”.
  • Rua da Galeria de Paris e Rua Candido dos Reis: In queste due strade del centro storico trovi gran parte dei locali interessanti frequentati dai portoghesi. Ecco alcuni locali che mi sono piaciuti, The Gin House, Royal Cocktail Club e Fè Wine and Club.
  • Se vuoi sorseggiare un bicchiere di vino con vista fiume Douro, ti consiglio di recarti nel lungofiume di Cais da Ribeira dove troverai tantissimi locali con vista. Stessa cosa se ti trovi dall’altra parte del fiume nel quartiere Gaia, sul lungofiume trovi tantissimi bar.

Vuoi approfondire l’argomento vita notturna a Porto? Ti consiglio di leggere questo mio articolo.

Lascia un commento